Io vi lancio una sfida

io e libro 2Mi vedete ritratto con copia del mio libro Olio: crudo e cotto. E’ un libro edito da Tecniche Nuove nella collana “Le guide di “Natura & Salute”. Tutti i volumi di questa collezione vengono dapprima diffusi in edicola, unitamente al mensile “Cucina Naturale”, e successivamente, senza rivista, in libreria. L’editore investe sul catalogo, quindi si possono trovare tutti i titoli della collana. Questo libro è molto innovativo, perché tratta gli abbinamenti olio-cibo. L’ho scritto con lo chef Giuseppe Capano. L’oleologo e lo chef si intitola non a caso l’introduzione. Io ho scritto i primi quattro capitoli, elaborando tra l’altro una “mappa sensoriale” degli oli italiani e un “codice degli abbinamenti” Capano ha scritto il quinto capitolo e tutte le ricette. E’ un libro che apre una niova strada, e come tutto ciò che apre qualcosa di nuovo è sempre in itinere, seguiranno altre tappe. Qual è la sfida che lancio qui, in maniera eclatante? E’ presto detto: chiedo che venga recensito il volume. Finora è invalsa l’abitudine di segnalare i volumi, ma non di recensirli nel senso classico del termine. Mi spiego: se si riportano le note della qiurta di copertina, ci si limita a segnalare un libro. Non c’è una rielaborazione mentale del libro, segno che il più delle volte nemmeno lo si legge. E invece io sono qui per lanciare la mia sfida: recensire, non segnalare.

Le segnalazioni vanno bene, sarebbe un peccato non averle; perché però svilire i manuali non recensendoli come fossero saggi o romanzi, scrivendo di questi libri e a partire da questi libri. Solo così si crea un circuito virtuoso e si crea la diffusione del sapere. Questa segno di superficialità a me non piace. Sia ben chiaro, i libri vanno segnalati, ma non soltanto segnalati. Chi sa raccontare oggi un libro? C’è qualcuno che sa cogliere la sfida?

Questa voce è stata pubblicata in Libri, Libro anch'io. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Io vi lancio una sfida

  1. Va ben – appena posso me lo procuro e ci provo (leggo sempre i libri di cui parlo, e che presento alla Libreria Gastronomica, quindi…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *