Creare l’attesa intorno all’olio da olive

olio corso 2Ecco a voi una foto in cui si promuove l’olio corso. L’ho avuta da Laura Turri, direttamente dalla Corsica. A corredo dell’immagine Laura scrive: “Vale la regola che chi ha poco prodotto si da’ da fare per valorizzarlo. Anche perchè conosce tutta la fatica per riuscire a produrre l’olio quando clima e terreno non ti regalano nulla. Subentra allora l’orgoglio di riuscire a produrre comunque. Forse ci saranno pure finanziamenti per promuovere l’olio corso, senz’altro, ma intanto li sanno usare”.

Questa voce è stata pubblicata in Per immagini. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Creare l’attesa intorno all’olio da olive

  1. Marcello Scoccia scrive:

    Bravi! Peccato per la scelta infelice della foto delle olive..

    ciao
    Marcello Scoccia

    • Rientra perfettamente nello stile dell’olio corso, da olive mature. Occorre portare il verbo delle olive a giusta invaiatura ed è fatta, ma forse è più difficile far cambiare tendenza di gusto: in Corsica lo si ama “dolce”, nel senso con una bassa percezione amara, l’olio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *