L’olio in tutte le sue identità sensoriali, buon compleanno Onaoo

ooff 2013, trent'anni Onaoo . Foto IAI Design-Olio OfficinaTrent’anni, e quasi non sentirli. Per scoprire la vera identità di un olio ricavato dalle olive è necessario prendere in seria considerazione tutti i nostri sensi e studiare, allenarsi fino a non stancarsi mai. Il vero assaggiatore d’olio di oliva, d’altronde, è colui che si applica con costanza, evitando ogni giudizio superficiale o saccente. Il vero assaggiatore d’olio di oliva lavora sempre in silenzio, con umiltà e grande spirito di dedizione, senza tanto frastuono, dando testimonianza viva della propria passione e competenza immancabilmente ogni giorno dell’anno. Questa è la mia convinzione, su cui fa perno il mio stesso impegno a favore di una sana cultura dell’olio. Credo lo sia altrettanto per gli assaggiatori Onaoo; e credo che sia proprio con questo spirito che trent’anni fa l’Onaoo ha intimamente vissuto il proprio ingresso in scena – prima a livello nazionale, poi mondiale – della propria associazione. Sì, perché il 17 febbraio 1983, coloro che a Imperia decisero di fondare l’Onaoo, forse nemmeno immaginavano che il loro gesto ha dato vita a tante altre realtà analoghe e che il grande successo riscontrato nel corso degli anni sia più che meritato. Trent’anni non sono pochi, e io ringrazio tutti gli assaggiatori Onaoo per il lavoro fin qui svolto, augurando loro lunga vita all’associazione, senza mai venir meno ai principi e allo spirito di fondo che ha animato i fondatori.

Luigi Caricato

Questa voce è stata pubblicata in Verso il futuro. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *