Ogni giorno, “Adesso”

No, nulla a che vedere con Matteo Renzi. “Adesso” è l’agenda non agenda che Paolo Massobrio edita per il sesto anno consecutivo. Con grande sucesso di attenzioni e di pubblico, direi. Non sono potuto esser presente a Golosaria Milano quando “Adesso 2013” è stata (è stato) presentato, ma dedico il post odierno per segnalarlo a chi mi segue, consigliandone l’acquisto perché è un libro che merita più di ogni altra produzione editoriale analoga. Al centro di tutto c’è il cibo, ma soprattutto i saperi inerenti al cibo. “Non è un’agenda, è il diario della vita”, si legge nella quarta di copertina

Infatti, “è il ricordo che diventa memoria, è la famiglia che non ti abbandona mai perché il gusto l’hai scoperto lì”.

Come non approvare questa filosofia semplice in cui Massobrio ha sapientemente dato vigore e impulso in tutti gli anni di costante e tenace impegno attraverso l’ottimo lavoro di sensibilizzazione svolto attraverso il Club Papillon.

Adesso” corrisponde a “365 giorni da vivere con gusto”, all’interno i collaboratori sono figure di prestigio, dal mitico vignettista Guido Clericetti alla maestra di cucina Giovanna Ruo Berchera, dal giornalista Marco Gatti, vicepresidente del Club di Papillon, ad Andrea Voltolini e altri ancora.

Io, per la seconda volta consecutiva mi onoro di far parte della nutrita schiera di collaboratori, occupandomi d’olio, trattando in particolare i seguenti temi: la nuova figura professionale dell’oleologo; la rivalutazione di una categoria merceologica un po’ trascurata negli ultimi anni, l’olio di oliva vergine, certamente di minore qualità rispetto all’extra vergine ma molto efficace in cottura; l’olio vergine di oliva, d’altra parte, oltre a essere più economico, visto che ci fa risparmiare senza che venga meno la qualità nutrizionale, è anche un olio largamente prodotto ed è giusto che venga messo nella giusta evidenza.

Infine, tra gli altri temi affrontati l’ipotesi di giungere a un olio pensato in via esclusiva per le farmacie, fino al punto di sviluppare, in contemporanea, anche una visione olistica dell’olio, felicemente espressa nella cosiddetta “soul therapy”; per poi concludere con un altro tema forte: le infinite combinazioni, in fatto di abbinamenti, che si possono avere tra oli e insalate.

Per prendere visione dei miei testi non vi resta che regalarvi, o regalare, copia di “Adesso”, così che vi sentirete nello spirito di una visione della vita più serena e pacifica, ispirata a un senso religioso profondo che da’ maggiore valore e centralità alla stessa bontà del cibo di cui “Adesso” è una guida ispiratrice utile quanto preziosa.

Questa voce è stata pubblicata in Libri, Libro anch'io. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *