Leonardo Marras: “Andare oltre l’idea di una Toscana felix”

Guardando oggi le varie categorie tematiche presenti sul mio blog, mi sono reso conto che ho voluto inserirne una dal titolo emblematico – “Ipse dixit” – espressamente riservata a qualche frase o pensiero che ho orecchiato andando in giro per convegni, tra i tanti che seguo in veste di moderatore o relatore. Mi sono così accorto che questa bella rubrica in realtà l’ho trascurata, inserendo poche voci (forse che non si pronunciano tanti pensieri robusti e potenti?). Ed è proprio per questo motivo che oggi provvedo immediatamente a colmare tale lacuna, riportando quanto ho avuto modo di ascoltare dal presidente della Provincia di Grosseto Leonardo Marras in occasione di un convegno su “Benessere a tavola. L’olio nella salute e nello sport“, in seno all’evento legato al Premio “L’Olivo della Strega”. Ed ecco a voi il pensiero di Marras – che sottoscrivo in pieno, condividendone ogni virgola.

Noi siamo figli della Toscana felix, dove tutto funziona o sembrava funzionare, ma non è a una Toscana da cartolina che noi dobbiamo continuare a guardare.

In tempi di crisi come quelli attuali, le poltiche legate al territorio giocano un ruolo importante.

Per questo non può esserci semplicemente una politica di rigore, ma di prospettiva, volta alla crescita.

Occorre riposizionare i nostri stili di vita, e anche il nostro stesso tenore di vita.

La crisi evoca cambiamento.

E’ necessario di conseguenza puntare su due elementi cardine: l’ambiente e la conoscenza.

Occorre agire attraverso un cambiamento di tipo culturale, perché non bastano le operazioni di marketing se poi viene a mancare una filiera operativa che leghi tra loro i vari soggetti coinvolti.

Senza i soggetti di questa catena in dialogo tra loro, è difficile che bastino i soli messaggi di promozione e valorizzazione.

In provincia di Grosseto abbiamo lanciato la fortunata idea dei Distretti rurali, tanto che altrove seguono ormai il nostro percorso virtuoso. Tali Distretti ci spingono inevitabilmente a crescere ancora, organizzando il sistema per ottenere vantaggi ulteriori.

Il nostro obiettivo è creare supporti alle iniziative di sviluppo.

Occorrono esempi concreti. Noi stiamo facendo la nostra parte, lavorando a una ipotesi di centro di ricerca applicata presso l’Alberese.

Leonardo Marras

Nota: L’Alberese è l’azienda agricola regionale che si estende per oltre 4 mila e 600 ettari. E’ ubicata nel cuore della Maremma, in località Spergolaia, ad Alberese appunto.

Questa voce è stata pubblicata in Ipse dixit. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Leonardo Marras: “Andare oltre l’idea di una Toscana felix”

  1. Iole scrive:

    E’ proprio bella l’immagine di una Toscana che vada al di là di una immagine da cartolina. E’ una considerazione cui do’ la mia piena approvazione.

  2. Giulia scrive:

    Peccato non sia cittadina grossetana, mi fido della sua segnalazione.
    Effettivamente non e’ male l’idea si portare a conoscenza di più persone i politici meritevoli di attenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *