Dove sono finiti gli artigiani?

AAA cercasi artigiani che lavorino il legno d’olivo. Sono ormai introvabili. Venerdì scorso ho fatto un salto a Massa Marittima, dove sono riuscito a rintracciare qualche manufatto. Alcuni taglieri, e poi mestoli, posate da insalata. In un negozio di souvenirs ho recuperato anche un “uovo” in legno d’olivo. Quelli che un tempo venivano utilizzati per rammendare le calze. Ne ho comprato uno per averlo sul mio tavolo di studio, anche a memoria di una antica sapienza artigiana. Solo mi domando: dove sono finiti gli artigiani del legno in Italia? Tutta questa oggettistica proveniva da Spagna o Nord Africa. E gli italiani?

Questa voce è stata pubblicata in Analysis. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Dove sono finiti gli artigiani?

  1. Si, da inviare ad Arte da Mangiare: sono sempre pronti a scoprire il modo di comunicare Cibo e piacere con l’Arte! Potrebbe essere decorato con pirografia o coloranti. In fondo, pochi mesi fa ho dimostrato come potrebbe essere rivisitato il “riso”, anche l’olivo, dal nocciolo post gremolatura al legno così nobile per uova dall’anima d’oro!

    Buona estate!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *