Oddio, ora ci tassano anche l’olio! In nome della salute

Prima o poi me l’aspettavo. Ne ero certo. Certissimo. La stupidità umana non ha limiti. C’è da aspettarsi di tutto, d’altronde. E così in Danimarca è stata introdotta una tassa sui cibi grassi, giacché ritenuti responsabili, come d’altra parte è vero, del grave e inarrestabile diffondersi di una malattia quale l’obesità. Chiamatela pure come volete, questa misura di prevenzione. Per me è solo un eclatante gesto di insensatezza. Che i grassi siano responsabili di danni terribili per la nostra salute, è ben chiaro a tutti, ma occorre pur chiarire quali grassi siano nocivi e quali invece abbiano una valenza salutistica. Non si possono condannare indistintamente tutti i grassi. E’ assurdo mettere sullo stesso piano un sano e benefico olio extra vergine di oliva con altri alimenti ricchi di grassi idrogenati. Eppure i parlamentari danesi, con tale gioco propenso più a ingrassare le casse erariali che a salvaguardare la salute dei propri cittadini, hanno pensato bene di far pagare il 7,1% in più per ogni bottiglia da litro di olio oliva. Chiamatela come volete, ma questa per me è idiozia allo stato puro.

Questa voce è stata pubblicata in Buoni o cattivi?. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Oddio, ora ci tassano anche l’olio! In nome della salute

  1. Iole scrive:

    Come sono tristi i popoli del Nord Europa. Forse noi italiani saremo anche un po’ esagerati e folcloristici, ma lassù, povero noi, mancano proprio di elasticità mentale. Come si può arrivare a tassare l’olio di oliva. E’ al di fuori di ogni logica.

  2. Enrico scrive:

    Beata ignoranza… il mondo riconosce la dieta mediterranea patrimonio dell’umanità e in Danimarca cosa si inventano? Una tassa sull’olio d’oliva! Prodotto base della cucina di uno dei popoli più longevi al mondo, l’Italia, che, tra l’altro, non ha certo tassi d’obesità alti come in diversi paesi del centro e nord europa che l’olio d’oliva usano marginalmente. Incredibile miopia verrebbe da dire, ma purtroppo credo abilità d’inganno per fare cassa…

  3. massimo scrive:

    E si che i nordici erano campioni di libertà. Ormai siamo in pieno proibizionismo.

  4. E’ semplicemente assurdo. Saremo ricordati come l’epoca delle crociate. Ora anche la crociata anti grassi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *