L’olio che verrà. In attesa dell’olivagione 2011

Quest’oggi ho ricevuto una foto da Roberto Ventura, titolare dell’azienda agricola biologica Terre Iblee. Siamo in Sicilia, nella celebratissima Chiaramonte Gulfi, in provincia di Ragusa. L’olio qui è espressione dell’ottima varietà Tonda Iblea, una risorsa impareggiabile per il territorio. Nella foto – scrive Ventura – campeggia un ramo con un bel po’ di olive: cosa rara, in quest’anno di magro raccolto. Intanto per chi ha voglia di fare un salto in Sicilia, l’appuntamento è per sabato 24 e domenica 25 settembre a Buccheri, poco distante, dove si svolgerà la domenica la premiazione del concorso Olio Capitale e dove il sabato parlerò dell’anima religiosa dell’olio in età medievale e dove presenterò inoltre il Manifesto per il risorgimento dell’olio italiano. Ci sarete anche voi?

Questa voce è stata pubblicata in Eventi, Per immagini. Contrassegna il permalink.

2 risposte a L’olio che verrà. In attesa dell’olivagione 2011

  1. roberto scrive:

    e per la seconda volta ci onorano in questo lembo di sicilia

  2. Interessante l’idea di un Olio Capitale che viaggia per l’Italia, da Nord a Sud, da Est a Ovest.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *