L’anima etrusca dell’olio

Nel Viterbese “L’Etrusco” ci rimanda con il pensiero a un grande popolo che per l’olio di oliva ha speso tante energie e passione, lasciando segni importanti ed eloquenti. Rendiamo onore agli etruschi con un olio che ne omaggia la memoria.

SAGGIO ASSAGGIO

L’Etrusco. Zona di produzione: Soriano nel Cimino, in provincia di Viterbo. Le olive da cui è ottenuto? In etichetta sono citate le cultivar Canino, Moraiolo e Leccino.

Vista > Giallo oro dai riflessi verdolini, limpido.

Olfatto > Fruttato medio leggero con richiami vegetali di carciofo e dalle connotazioni erbacee.

Gusto > Vegetale, con richiami di carciofo e cardo, una lieve e piacevole nota astringente, l’amaro che si apre lento e progressivo, armonico, e una buona fluidità.

Sensazione retro-olfattiva > Chiude con una lieve punta piccante e note di frutta secca.

 

L’ABBINAMENTO

Una ricetta rappresentativa? Polipo e pomodorini con patate novelle ai capperi

 

Questa voce è stata pubblicata in Saggi Assaggi. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *