Buon compleanno extra vergine. Il programma della giornata evento

E così sta per arrivare il grande momento. Tutti a Milano il 2 dicembre. E’ un giovedi. Vi prego gentilmente di diffondere la notizia. Se avete altri impegni, o siete lontani dal capoluogo lombardo, abbiate la pazienza di sacrificarvi e partecipate numerosi, invitando amici e conoscenti. Dovrà essere una giornata bellissima, da ricordare. Teatro dell’evento è la sala Sforzesca del Westin Palace. Tutto nasce da una mia idea, e ora prende corpo in questa giornata open day interamente dedicata alla celebrazione dell’olio extra vergine di oliva. I cinquant’anni appena compiuti, sono da festeggiare. La domanda che mi pongo è la seguente: cosa accadrà di qui in avanti?

Teatro Naturale Coltura&Cultura Olio Officina

presentano

1960-2010. Buon compleanno extra vergine
Tributo al re dei grassi

Milano, 2 dicembre 2010, The Westin Palace, sala Sforzesca
Piazza della Repubblica, 20

Da un’idea di Luigi Caricato

Cinquant’anni non possono passare inosservati. Il 13 novembre 1960 è stata una giornata storica che ha contribuito a imprimere una significativa svolta per l’olio ricavato dalle olive. La legge 1407 ha ufficialmente introdotto la denominazione commerciale “olio extra vergine di oliva”, ad oggi ancora in vigore in ogni angolo del mondo. L’impianto di quella norma, pur tra continue modifiche, necessarie per adeguarla ai mutati scenari, resiste tuttora; e adesso, a distanza di cinquant’anni, resta da chiedersi cosa ci riserverà mai il futuro.

MATTINA

Ore 9.00
Registrazione presenti

Ore 9.05
Proiezione video. L’oro giallo italiano, a cura di Agrilinea

PRELUDIO
Ore 9.30

Saluto all’extra vergine
Lettura di un testo di Giovanni Mosca > Vergine? E’ una parola cui non si crede più

1960-2010. Buon compleanno extra vergine. Perché una festa-evento?
Introduzione di Luigi Caricato, direttore di Teatro Naturale e ideatore del progetto Olio Officina

L’anima religiosa dell’olio, un marcatore culturale che agisce nelle coscienze
Mons. Marcello Sanchez Sorondo, Accademia Pontificia delle Scienze

Innovazione, formazione, comunicazione. La rete dei saggi di “Coltura & Cultura” per rilanciare l’olio extra vergine di oliva
Introduzione di Renzo Angelini, ideatore e coordinatore della collana editoriale “Coltura & Cultura”

PRIMA PARTE

Ore 10.00

L’olio extra vergine di oliva, il re dei grassi si presenta

Dialogo sull’identità e sulla natura dell’olio extra vergine di oliva
Cosa è accaduto nei cinquant’anni appena trascorsi? E’ possibile, in vista del futuro, “progettare” un super olio extra vergine di oliva?
Giovanni Lercker, Università di Bologna; Lanfranco Conte, Università di Udine – Presidente dela Società italiana per lo studio delle sostanze grasse

Testimonianza di Carlo Mariani, Stazione sperimentale oli e grassi

Monologo sull’olio extra vergine di oliva. Qual è la percezione del consumatore? Dove va il mercato?
Daniele Tirelli, Iulm, presidente Popai

I buoni esempi. L’imprenditoria dell’olio guarda al futuro
Nicola Pantaleo, Nicola Pantaleo Spa; Paolo Coppini, Coppini Arte Olearia-L’Albero d’Argento Srl

Dialogo politico-economico intorno al passato, al presente e al futuro dell’olio extra vergine di oliva
Gennaro Forcella (Federolio), Claudio Ranzani (Assitol), Pina Romano (Interprofessione oliva), Mauro Meloni (Consorzio extra vergine); Carmine Borreca (Anfo)

Testimonianze di Claudio Di Rollo, presidente Cno; Elia Fiorillo, presidente Unasco; Silvano Ferri, presidente Federdop; Giorgio Lazzaretti, coordinatore Commissione disciplinari di produzione oli Dop;

I buoni esempi. L’imprenditoria che guarda al futuro
Domenico Manca, Domenico Manca Spa-San Giuliano; Alessandro Farneti, Olitalia Comapny; Lamberto Baccioni, Agrivision Srl; Biagio Mataluni, Oleifici Mataluni

Sei millenni di storia, 50 anni di extra vergine
Testimonianze di Teresa Severini, Museo dell’olivo e dell’olio Torgiano; Maria Novaro, Fondazione Mario Novaro; Michele Pisante, Università degli studi di Teramo; Antonio Ricci, giornalista; Andrea Bertazzi, presidente Consorzio di tutela Garda Dop; Giancarlo Roversi, giornalista; Giorgio Sorcinelli, Olea; Laura Turri, Associazione Donne dell’Olio; Antonio Cimato, Cnr; Enzo Rossi, Assessore risorse rurali Provincia di Grosseto

PAUSA PRANZO
Sala Colonne

Ore 13.00

L’albero degli Dèi
Mostra fotografica a cura di O.L.E.A., foto di Giorgio Sorcinelli
Sala Colonne

POMERIGGIO

SECONDA PARTE

Ore 14.30

Proiezione video. Olea, dall’albero della vita

Saluto pomeridiano all’extra vergine

Lettura di un testo di Marino Niola > Ci voleva una vergine per darci l’extra vergine

Testimonianze di Enrico Lupi, presidente Città dell’Olio; Domenico Abbo, sindaco di Lucinasco; Massimo Manieri, Art Servizi editoriali

La percezione degli oli da parte dei consumatori con un’analisi dettagliata di ciò che si trova in commercio sugli scaffali. Gli esiti di una ricerca
Tullia Gallina Toschi, Università di Bologna

L’arte del blend. Tutto ruota attorno alla figura del selezionatore della qualità
Gli artefici dei blend raccontano: Marcello Scoccia; Alissa Mattei; Anna Cane

L’assaggio dell’olio nelle dimaniche delle tecniche sensoriali
Lorenzo Cerretani, Università di Bologna

Testimonianze di Ettore Franca, presidente Olea; Paola Fioravanti, presidente Umao; Francesco Bruzzo, capo panel degustatori oli di oliva Regione Liguria; Marino Giordani, vicepresidente tecnico Onaoo; Barbara Alfei, Assam Marche

Olio Officina, l’evoluzione dell’olio in cucina. Quando l’extra vergine incontra il cibo
Massimiliano Alajmo, Le Calandre; Giuseppe Capano, maestro di cucina e scrittore

Testimonianze di Giancarlo Bini, chef e giornalista; Paola Cerana, scrittrice e consumatrice; Piero Arieta, assessore Comune di Taggia

La salute prima di tutto. Non solo il lato edonistico, spazio anche al benessere e allo star bene
Massimo Cocchi, Università di Bologna

Testimonianze di Giovanni D’Agostinis, cosmetologo; Anna Trono, presidente Casa dell’Olivo, Università del Salento; Boris Pangerc, ideatore del calendario tematico dedicato, nel 2011, agli olivi del Mediterraneo

Altre voci, altri pensieri
L’ultima parola agli interventi del pubblico e ad altri protagonisti del mondo dell’olio. Saranno inoltre presentati, nel corso dei vari interventi i volumi L’ulivo e l’olio (edizioni Script, collana Coltura & Cultura); Friggere bene, di Luigi Caricato e Giuseppe Capano (edizioni Tecniche Nuove); Olea, gli olivi e l’olio, a cura di Ettore Franca (edizioni Olea); Olio di lago. Garda Dop, di Luigi Caricato (edizioni Mondadori); Olivo e olio in Maremma, autori vari (edizioni Provincia di Grosseto); L’evoluzione dell’olio in cucina, di Luigi Caricato (edizioni Comune di Lucinasco, Consorzio di tutela Riviera Ligure, Regione Liguria).
Nel corso dell’evento è stato predisposto un banco d’assaggio dove è possibile degustare gli oli provenienti dalle varie regioni d’Italia.

TERZA PARTE

ORE 18.00

Presi per il naso. L’approccio diretto con l’olio, a scuola di assaggio
Un breve corso di degustazione a cura di O.L.E.A., Scuola internazionale di analisi sensoriale e cultura degli alimenti.

Il saluto e la testimonianza di Fiorenzo Detti, presidente dei sommeliers di Ais Lombardia, e Hosam Eldin Abou Eleyoun, delegato Ais Milano

Saluto, con commiato, all’extra vergine: buon compleanno

CON IL PATROCINIO DI:
Consiglio oleicolo internazionale
Accademia nazionale dell’olivo e dell’olio
Società italiana per lo studio delle sostanze grasse

MAIN SPONSOR
Nicola Pantaleo Spa
Coppini Arte Olearia-L’Albero d’Argento Srl

SPONSOR
Domenico Manca Spa-San Giuliano
Olitalia Company
Agrivision Srl
Oleifici Mataluni
Consorzio extravergine qualità
Federolio
Assitol
Ais Lombardia

PARTNER
Provincia di Grosseto
Olea
Casa dell’Olivo

RINGRAZIAMENTI
Si ringraziano inoltre per la collaborazione:
Provincia di Grosseto (Strada del vino e dei sapori Colli di Maremma, Strada del vino Montecucco e dei sapori dell’Amiata, Strada del vino e dei sapori Monteregio di Massa Marittima)
Antico Pastificio Benedetto Cavalieri
Terra Moretti
Assoproli Bari
Aerostato
e tutte le aziende che hanno aderito al banco d’assaggio con i loro oli.

SI PREGA DI CONFERMARE LA PRESENZA
Scrivere comunicando la propria partecipazione all’evento scrivendo a redazione@teatronaturale.it


Questa voce è stata pubblicata in Eventi. Contrassegna il permalink.

29 risposte a Buon compleanno extra vergine. Il programma della giornata evento

  1. Pingback: Tutti a guardare, con occhi incantati, la giornata dell’orgoglio oliandolo – OlioOfficina

  2. Pingback: E panettone sia! Magari all’olio extra vergine di oliva – OlioOfficina

  3. Pingback: Torta di farina di castagne dell’Amiata condite con olio extra vergine di oliva – OlioOfficina

  4. Pingback: Talebano dell’olio o papa dell’olio? – OlioOfficina

  5. Pingback: Le parole che vanno dette, perché alle volte non si può tacere – OlioOfficina

  6. Pingback: Piacere, extra vergine! La giornata dell’orgoglio oliandolo – OlioOfficina

  7. Pingback: In tutte le salse. L’extra vergine Dop Riviera Ligure e il pesto – OlioOfficina

  8. Pingback: Tutti a Milano, per il saluto all’olio extra vergine di oliva – OlioOfficina

  9. Pingback: E’ arrivata la vigilia del grande evento. Buon compleanno extra vergine – OlioOfficina

  10. Pingback: Immerso nell’olio. Oggi ho voglia di respirare – OlioOfficina

  11. E’ un programma davvero interessante sarà sicuramente un evento di gran successo!
    Complimenti dott. Caricato per il lavoro che svolge per far conoscere e valorizzare sempre più questo straordinario prodotto che è l’olio extra vergine e l’olivicoltura di tutta l’Italia.

    • Grazie grazie grazie.
      Il successo è sempre garantito finché ci sarà un’attenzione generale ben concentrata e congegnata. Ci vuole un’azione corale per ottenere risultati.
      Vedremo. ci sono molte adesioni al’evento, non vedo l’ora che arrivi il 2 dicembre.
      Intanto, colgo l’occasione per fare i complimenti alla sua ottima attività di presidente del Consorzio degli oli Dop Garda. Ci fossero altrettanti presidenti di consorzi bravi, onesti e capaci, sarebbe tutta un’altra storia!
      Ci si vede giovedi 2 dicembre

  12. Vicky scrive:

    Sarò sicuramente presente. Iniziativa molto interessante per tutti i temi toccati. Personalmente mi diverte di più la parte tecnica , su come fare a creare un olio extravergine partendo dal frutto: cosa variare e perchè nelle fasi di lavorazione delle olive…..ma gli attori di questo incontro sono troppo stimati… certo non me lo perderò…

  13. Pingback: L’approccio diretto con l’olio. Non si può prescindere dall’assaggio – OlioOfficina

  14. farò di tutto per venire. Grazie
    G

  15. Egregio dott. Caricato,
    trovo molto interessante quanto sta facendo per il ns. “oro giallo”, condivido con Lei che occorre diffondere cultura sull’argomento. Girando in questi anni (tra l’altro, con mio fratello Emanuele, ho avuto il piacere di conoscerLa sin dalla prima ediz. di Olio Capitale e di incontrarLa in tre edizioni su quattro in cui siamo stati presenti compresso quella 2010), per fiere e manifestazioni, mi sono accorto che c’è innanzitutto da informare tanto il consumatore ed educarlo con tantissima pazienza ed attenzione, per far crescere sempre più il consumo dell’extra vergine. Cercheremo, per l’evento, quantomeno di inviare la ns. recentissima produzione della ” Coratina” della ns. città di Andria (BT). Cordiali saluti.

    • Ottimo. L’olio da Coratina è da rivalutare. Presentando tale cultivar per quello che è, mettendo in luce tutti i punti di forza, senza timore delle peculiarità cosìì marcate. Il consumatore, come pure il ristoratore e lo chef, vannno tutti educati, e vedrà, vedrà che l’amaro e il piccante saranno compresi e apprezzati: occorre soltanto lavorare sui corretti abbinamenti e sui criteri di coretto utilizzo

  16. bellissimo programma luigi, ci vediamo sicuramente nel primo pomeriggio, grazie.

  17. L’occasione è ghiotta , non mancherò !

  18. Caro Luigi,
    leggo con piacere un programma bene articolato ed ordinato e lo trasmetto a Gusto e Sapori di SOGEMI con la proposta di una ripresa dell’anniversario con una menzione sull’olio extravergine di Lombardia, alla presentazione delle giornate di esposizione dei prodotti tipici di Lombardia nella serata inaugurale del 10.12 e alle esposizioni del 11 e 12 dicembre al pubblico ambrosiano al mercato dei FIORI dei MERCATI MILANESI di via Lombroso.

    Oltre alle storiche terrazze del Garda, da pochissimi gironi è stata data notizia a RAI 3 di “coltivar” lungo le coste rivolte a sud di Valtellina, che l’amico enologo Claudio Introini, con la fondazione Fojanini, sta seguendo con l’esperienza della storia di vegetazione dei rinomati vigneti di montagna. Si tratta di un ricupero di risorse che accanto alla vigna sono sempre cresciute in simbiosi di naturale risorsa alimentare di salute.
    Auspico un contemporaneo applauso ad un’iniziativa che già da qualche anno ha riportato l’olivo anche in Piemonte, dopo un’interruzione di coltura di mezzo millennio, in particolare nei territori pinerolese.
    Conto di portare a termine il progetto, ovviamente per il piacere di contribuire alla conoscenza degli ambrosiani dell’antico tesoro di bontà di condimento e fonte di energia di vita.

    Enzo Lo Scalzo,
    Agorà Ambrosiana
    20.12.2010

  19. Maria Carla scrive:

    ho letto attentamente il programma. Entusiasmante, e, interessantissimo. nessun attore della filiera è escluso.Anche se, pur essendo una attenta consumatrice, non sapevo che formalmente la dizione “extra vergine”avesse una data di nascita, ma sono l’unica a non saperlo?,.La mia presenza è assicurata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *