Creare una cultura dell’olio diffusa


Sabato 16 giugno 2018 mi troverete a Monopoli
. Andrò a sostenere la brillante e originale iniziativa di Mimmo Lavacca, anima pulsante di TerraSud, che, con il Premio OLIO DI FAMIGLIA, sta portando dei buoni frutti all’olivicoltura praticata da dilettanti. Cresce sempre più, infatti, la qualità degli oli anche delle piccole produzioni familiari, perlopiù destinate all’autoconsumo. Ecco allora l’idea di un concorso che valorizzi tali produzioni.

Io sarò lì per un intervento su un tema che ha un titolo lunghissimo, proprio come i titoli dei film di Lina Wertmüller:

La cultura dell’olio non può essere un vuoto slogan. Siamo chiamati all’impegno in prima persona

Anche il sommarietto non è tanto breve, ma chiarisce su quanto dirò:

Siamo diventati tanto bravi a produrre oli di qualità ma non abbiamo ancora fatto nulla per far percepire il valore di questa qualità ai buyer di grande distribuzione organizzata e del canale Horeca. Nemmeno i consumatori dimostrano di apprezzare la qualità con tutti gli impegni che vi sono dietro, costi compresi, per ottenerla. Sbagliano gli altri, perché dimostrano scarsa sensibilità, o chi produce perché non sa trasmettere il valore della qualità e creare quella che si può definire “cultura diffusa di prodotto”?

Per saperne di più, e per conoscere i vincitori della settima edizione di Olio di Famiglia, potete leggere la notizia nel dettaglio su Olio Officina Magazine: QUI.

INTANTO: “Con grande soddisfazione – ha dichiarato l’ideatore del concorso Olio di Famiglia, Mimmo Lavacca – abbiamo constatato che alcuni produttori che hanno partecipato fin dalla prima edizione, hanno di fatto migliorato la qualità del loro olio grazie ai suggerimenti tecnici ricevuti nelle passate edizioni. Questo risultato – ha aggiunto il direttore dell’associazione culturale TerraSud – ci rende orgogliosi, perché migliorare la qualità dell’olio extra vergine di oliva nelle piccole produzioni famigliari è proprio uno degli obiettivi fondamentali del concorso”.

Mimmo Lavacca potete vederlo qui in foto.

Il luogo dell’incontro è la Country House Masseria Lama dei Taveri,  a Monopoli. Tutto avrà inizio alle 18.30, ed è possibile visitare anche una mostra fotografica. Vi aspetto. Io porto il mio sorriso (se può bastare) e alcune copie dell’ultimo numero di OOF International Magazine.

Questa voce è stata pubblicata in Appuntamenti. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *