Naufragar m’è dolce in questo mare. D’olio

spot umbria1Ricordate il celebre idillio di Giacomo Leopardi? Ebbene, L’infinito è una delle più celebri liriche, ma anche tra le più belle in assoluto che siano state scritte al mondo. C’è un verso, l’ultimo, che chiude con e il naufragar m’è dolce in questo mare. Immaginatevi – voi, appassionati di tale materia grassa – immersi in un mare d’olio. Non è la prima volta che penso a questa scena. E’ un’immagine che mi ritorna di frequente e che mi è venuta spontanea anche questa estate, complice il mare. Ed è venuta anche all’agronomo Angela Canale, questa immagine. Che ha coniato il titolo di un incontro che si terrà nel corso di un grande evento sull’olio Dop Umbria, al Wte di Assisi: “Olio extra vergine di oliva: annegare m’è dolce in questo mare!”. E’ una iniziativa Assoprol Umbria, e al centro di tutto vi sono gli extra vergini a marchio Dop Umbria. Ci saranno iniziative insolite, divertenti e capaci perfino di destare la curiosità delle persone più svogliate. Come per esempio la mostra pomologica realizzata con olive vere di varietà autoctone, ma anche con olive di altre zone d’Italia e straniere. “Tutto ciò – spiega la Canale – per far toccare con mano i frutti da cui l’olio si ricava, prima di mettere il naso nell’olio”. Ci sarò anch’io.

“Nello spazio dedicato alla dieta mediterranea quale patrimonio dell’umanità – aggiunge Angela Canale – si parlerà senza sosta per tre giorni di olio extra vergine di oliva, all’interno di uno stand dedicato, ma non solo nella maniera tradizionale, attraverso degustazioni didattiche e assaggi gustosi, lo si farà anche attraverso la mostra pomologica. E poi ci sarà anche un frantoio in attività, a pochi chilometri di distanza, dove si potrà prendere visione in diretta dei lavori di estrazione dell’olio le olive, per sentirne i profumi così come si percepiscono all’origine, al nastro di partenza in frantoio. Si parlerà di uso dell’olio per quei cibi poco contemplati nelle diete per via di una errata comunicazione, del gusto di una buona frittura e della possibilità, inoltre, di conservare verdure e altri cibi sott’olio”.

Sarò anch’io ad Assisi, luogo che amo, così intriso com’è di spiritualità. In particolare vi segnalo il mio incontro in stretto dialogo con gli chef, sabato 21 settembre, alle ore 15.

“Olio extra vergine di oliva: annegare m’è dolce in questo mare!”, è il titolo dell’incontro.

“Se vorrete ungervi le mani – aggiunge la Canale – o gustare l’amaro e il piccante, o annusare il profumo dell’olio appena estratto, non resta che venire mettendoci il naso”.

spot umbria

Questa voce è stata pubblicata in Appuntamenti. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *