L’olio da olive secondo Alfonso Pascale

Alfonso_2Lo studioso di agricoltura Alfonso Pascale – di cui oggi possiamo leggere il bel libro Radici e gemme. La società civile della campagne dall’Unità ad oggi, volume edito da Cavinato – ha dato una profonda definizione dell’olio ricavato dalle olive. Ed è proprio vero che ciascuno di noi esprime – nei propri pensieri, nelle proprie parole – la più intima natura d sè, la personalità più vera. Ed ecco, di conseguenza, il felice ritratto dell’olio che ho avuto il piacere di pubblicare sul primo numero dell’annuario olioofficinaalmanacco: “L’olio d’oliva è un alimento che crea legami fraterni a tavola, donando tutto quello che possiede ai piatti e alle persone, senza conoscerne preventivamente identità e origine e senza aspettarsi nulla in cambio“.

Questa voce è stata pubblicata in Visioni. Contrassegna il permalink.

2 risposte a L’olio da olive secondo Alfonso Pascale

  1. Enzo Lo Scalzo scrive:

    Alfonso è sincero e generoso. Il suo libro è da biblioteca personale e pubblica, è storia e vita. Come l’olio, storia e vita dell’uomo che accompagna dalla sua età sapiens in avanti e con lui si installa ormai in tutto il pianeta nella sua versione più dolcemente gratificante dopo la culla nel Mediterraneo. La sua dieta lo ha reso popolare ad ogni longitudine. Questa vale anche per Luigi….

  2. Enzo Lo Scalzo scrive:

    Alfonso è sincero e generoso. Il suo libro è da biblioteca personale e pubblica, è storia e vita. Come l’olio, storia e vita dell’uomo che accompagna dalla sua età sapiens in avanti e con lui si installa ormai in tutto il pianeta nella sua versione più dolcemente gratificante dopo la culla fatta nel Mediterraneo. La sua dieta lo ha reso popolare ad ogni longitudine. Questa vale anche per Luigi….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *