L’orgoglio salentino nell’house organ “Alceo”

alceoOccorre riconoscere alle poche aziende che lo fanno il merito di investire in cultura. E’ il miglior investimento che si possa concepire, il migliore in assoluto. Con la cultura si contribuisce a dare una valenza sociale al proprio lavoro, oltre a garantire una immagine credibile e migliore a un’impresa. Io ho sempre creduto agli house organ, ai giornali aziendali. “Alceo salentino”, periodico di cultura enoica e territorio a cura dei Produttori vini Manduria, è un vero must, un punto di riferimento, un faro per il territorio. Onore al merito, ce ne fossero di house organ simili in giro, ci sarebbe un’Italia diversa e migliore. Il presidente della cooperativa salentina, Fulvio Filo Schiavoni, festeggia con orgoglio i dieci anni di vita della rivista. Ci fossero cooperative dell’olio attente alla cultura, promotrici di iniziative analoghe, purtroppo no, i soli house organ delle aziende olearie in circolazione sono realizzati da aziende di marca, Monini e Fratelli Carli per esempio. E’ un gran peccato che manchino proposte culturali serie – e nessuno, mi raccomando, dica che le aziende olearie non siano sufficientemente ricche per poterselo permettere. Infatti, per realizzare  un house organ ci vuole passione prima ancora che danaro, tanta passione. Oggi, così, ho voluto raccontarvi questa storia edificante: comprate le bottiglie dei Produttori vini Manduria, molto buoni tra l’altro, ben fatti, estremamente godibili. Contribuirete in tal modo a premiare un’azienda virtuosa che lo merita ampiamente. Nell’ultimo numero della rivista, c’è peraltro la seconda puntata di un servizio di Giuseppe Mazzarino sull’olio e l’olivo nell’antichità. Una sola osservazione per concludere: peccato che i Produttori vini Manduria non si occupino anche d’olio da olive, avrebbero senz’altro contribuito a rilanciare con successo il Salento oleario. Dimenticavo: “Alceo salentino” oltre che nella versione cartacea è disponibile anche on line.

Questa voce è stata pubblicata in Aneliti. Contrassegna il permalink.

Una risposta a L’orgoglio salentino nell’house organ “Alceo”

  1. Anna scrive:

    Preg. mo Luigi,
    a nome del Presidente Fulvio Filo Schiavoni e mio personale, in qualità di Responsabile di Redazione,
    La ringrazio vivamente per l’attenzione mostrata nei confronti della Cantina e del nostro periodico ALCEO Salentino.
    E’ sempre una grande soddisfazione ricevere apprezzamenti per gli sforzi che, quotidianamente, compiamo per la tutela e promozione del nostro prodotto principe, il Primitivo di Manduria e del suo territorio.
    Mi faccia sapere se è dalle nostre parti, sarei felice di poterLa ospitare nella nostra Cantina, offrirLe un Calice di Primitivo ed anche accompagnarLa in una visita al Museo della Civiltà del Vino Primitivo, altra creatura di cui siamo orgogliosi, ubicato nelle antiche cisterne ipogee della Cantina.
    Con stima,
    Anna Gennari
    P.R. Eventi e Comunicazione
    Produttori Vini Manduria S.c.A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *