L’olio profuma di giovinezza

rutaIl mio sodalizio con Angelo Ruta è antico. Oggi che compie 46 anni vorrei salutarlo con un post su Olio Officina. Chi segue con attenzione il progetto Olio Officina Food Festival, sa che che le immagini simbolo del festival sono frutto della sua inventiva. Con lui ho firmato diversi lavori, tra libri, manifesti e calendari. In tutto questo tempo anche lui è stato convertito sulla via dell’olio. Per vostro diletto, riporto un suo breve testo pubblicato su olioofficinaalmanacco, in cui si mette in evidenza il talento che solo i contadini hanno di combattere la fatica con l’allegria.

 

L’olio mi fa venire in mente i primi anni del liceo, quando con la mia famiglia non ci si era ancora trasferiti dalla casa di campagna a quella di città, e lungo la strada per andare a scuola potevo vedere i campi in festa per la raccolta.

Era davvero una festa, non so perché ma mi metteva una grande allegria. Quando poi ho provato (una volta, per gioco) a unirmi alla raccolta, ne ho compreso la fatica; e ho scoperto quel talento che hanno solo i contadini di combattere la fatica con l’allegria.

Angelo Ruta

 

Questa voce è stata pubblicata in OlioOfficina. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *