Il naso delle donne per l’olio

oroOggi sono appena rientrato da Alghero, dove si è appena conclusa la sesta edizione del Premio Nazionale “La Degustatrice di olio extra vergine di oliva”. Tutto bene, certo, come era prevedibile, ma c’è da suggerire una inevitabile modifica da apportare. Già, perché la connotazione solo nazionale, visto che erano presenti in gara ben tre valenti degustatrici giapponesi, oltre a Jana, una signora ceca che vive in Germania, è un po’ limitante. Insomma, c’è da riconoscere che la felice intuizione del premio stia ormai prendendo sempre più corpo, estendendo il proprio raggio d’azione anche all’estero. E’ stato oltremodo lodevolissimo – occorre ben riconoscerlo – l’impegno assunto da Anna Maria Rognoni,  insieme con Fidapa Alghero, la Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari, nell’organizzare l’iniziativa. Fondamentale è stato l’apporto tecnico dell’oleologo Giandomenico Scanu. I dettagli della cronaca li troverete presto sul sito di Olio Officina Food Festival. Per ora solo una considerazione importante: le donne meritano di occupare uno spazio privilegiato nell’ambito dell’analisi sensoriale degli oli. Andrebbe rivalutato il loro ruolo. A questo ci pensa anche l’associazione nazionale delle Donne dell’Olio. Ad Alghero la presidente Gabriella Standsfield si è assunta questo impegno. Con lei la presidente di Umao, Paola Fioravanti. Ed io, beato tra le donne, vi presento quest’oggi le vincitrici del concorso. Al primo posto nella categoria professioniste Rita Caragliu, di Sassari; al secondo posto, proveniente da  Brescia, Fausta Graziela Repole; al terzo posto Marisa Cepach, di Trieste. Il premio quale miglior degustatrice non professionista è stato invece assegnato a Maria Ignazia Contu di Alghero. Il prossimo passo? E’ già iniziato. La settima edizione è già nella mente degli organizzatori. Tutto sarà pronto per la grande carica delle degustatrici.

oro 3

Questa voce è stata pubblicata in Cronache. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *