Oro di Alghero, la degustazione dell’olio tutta al femminile

Oro di AlgheroSarò orgogliosamente ad Alghero fra pochi giorni. Sarò in Sardegna infatti a testimoniare la mia vicinanza a una iniziativa fortemente voluta da Annamaria Rognoni e che è diventato ormai un appuntamento importante. Così, anche quest’anno va in scena il sesto concorso nazionale rivolto alle assaggiatrici di olio extra vergine di oliva, siano esse professioniste o  semplici appassionate ed estimatrici. Il proposito non è trascorrere un po’ di tempo in una città di mare, ma fare cultura. Un serio impegno etico ed educativo, cui non ci si può sottrarre proprio in un tempo in cui la qualità degli oli merita la più ampia considerazione. Nessuno può sentirsi fuori da simili iniziative. L’approccio diretto con l’olio è l’unica soluzione possibile per far cambaire rotta alle dinamiche degli acquisti. Il consumatore va educato alla scelta giusta, senza forzature, poiché è predestinato a scoprire da solo i pregi di un olio da olive. Basta poco, basta allenarsi. Il merito di tutto ciò va alla sezione Fidapa di Alghero, la Federazione italiana donne arti professioni affari. Tanti i momenti da seguire con attenzione e curiosità. Ci sarò anch’io, vi aspetto. Sono coinvolto in prima persona in un convegno e in una tavola rotonda. Anche l’associazione delle Donne dell’Olio sarà presente. Non poteva certo mancare. Come pure l’Onaoo, con il suo rappresentante di punta in Sardegna, l’oleologo Giandomenico Scanu. Vi aspetto. Sia venerdi 3 maggio, alle 9.30, con il convegno “Donne, olio e dintorni”; sia sabato 4 maggio con una tavola rotonda a tema aperto. Maggiori informazioni le trovate sul sito Oro di Alghero, e di seguito vi riporto un breve stralcio di una nota diffusa qualche settimana fa.

Il Premio, giunto alla sesta edizione, si svolge ad Alghero, rinomata cittadina turistica di origine catalana che vanta una secolare tradizione olivicola ed è sede di numerose aziende produttrici che hanno ottenuto importanti riconoscimenti.
Oltre ad essere un motivo di incontro e competizione fra le donne del settore olivicolo-oleario, il Premio offre l’occasione per trascorrere ad Alghero una piacevole vacanza con familiari e amici  approfittando del ponte del primo maggio per scoprire tutto quello che la  nostra città può offrire oltre al mare ed al suo incantevole Parco Naturale Regionale di Porto Conte. Dal sito Oro di Alghero possono essere scaricati  gratuitamente i manuali di degustazione.

Oro di Alghero 1

Questa voce è stata pubblicata in OlioOfficina. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *