Le regole dell’insalata in versi

Banchetto vegetale a Olio Officina Food Festival. Foto IAI Design

Banchetto vegetale a Olio Officina Food Festival. Foto IAI Design

Io vado pazzo per le insalate. Ho con me due pubblicazioni utili da segnalarvi: il libro dell’insalatologa Jeanne Perego, 365 insalate per tutto l’anno e per tutti i gusti, edito da Mondadori, e il volume dal taglio enciclopedico Le insalate, pubblicato da Script nella celebre collana “Coltura&Cultura” per Bayer CropScience, con il coordinamento scientifico di Maria Lodovica Gullino e l’impegno di ben 67 autori. E ora, per deliziarvi, segnalo i versi, con le istruzioni per l’uso, di Giovanni Battista del Tufo.

 

…‘nsalata ben salata

stracciata e non tagliata,

polita e non lavata,

poco aceto ma forte e ben ogliata

più volte e pria voltata,

col sal che innanzi è posto

indi coll’oglio,

o infin poi coll’aceto e col vin cotto,

ch’io così far la voglio…

 

Giovanni Battista del Tufo

 

Questa voce è stata pubblicata in Libri. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *