Contadini nell’animo

Contadini nell'animoProprio così, questa foto di gruppo mette in evidenza un sentimento di contadinità che apre uno spiraglio di luce sul futuro. Sono coltivatori di olivi, ma anche di speranza. Quelli che vedete sono in particolare olivicoltori liguri uniti da TreeDream, l’associazione culturale che nel contempo è pure un movimento di pensiero trasversale. In primo piano potete notare l’assessore all’agricoltura della Regione Liguria Giovanni Barbagallo, presente allla riunione di ieri 15 aprile. E’ l’uomo con il pizzetto, seduto, secondo da destra. Immediatamente, procedendo con lo sguardo verso sinistra, c’è Flavio Lenardon, presidente di TreeDream, quindi Rino Pellegrino, olivicoltore storico dell’Imperiese, e Giuseppe Stagnitto, che di TreeDream è segretario e portavoce. Non so cosa si siano detti, per ora ho ricevuto alcune foto dell’incontro. Presto riceverò una lettera programmatica che si sofferma e concentra sulla rinascita dell’olivicoltura d’alta quota del Ponente ligure. In realtà so già tutto, anche perché Stagnitto mi tiene costantemente informato. Lascio tuttavia il piacere della sorpresa, rimandando ad altro post sul mio blog. Colpisce, intanto, la riflessione che ascoltai lo scorso gennaio dalla viva voce di Rino Pellegrino a Olio Officina Food Festival: “Vedete, con TreeDream è successa una cosa che mi ha meravigliato. Noi altri contadini siamo individualisti, noi liguri in particolare. E’ difficile riunire i contadini. TreeDream è riuscito a riunirci”. E io dico che è il caso che tale sensibilità si diffonda anche altrove. L’assessore all’agricoltura della Regione Liguria ci crede, tanto da dichiarare pubblicamente di volersi impegnare in prima persona. E’ davvero bella l’idea di immaginare la politica al servizio dell’agricoltura. Sarebbe una strada praticabile, partendo dal basso, dalla politica locale. Sono sogni? Forse, ma i sogni il più delle volte si realizzano, soprattutto quando c’è la volontà e la determinazione delle persone giuste. Gli uomini di buona volontà di evangelica memoria. Ebbene, nella riunione di TreeDream di ieri, i punti all’ordine del giorno non erano questioni di scarso rilievo. Tra l’altro è emerso un quadro più che condivisibile, che posso riassumere nei seguenti punti che si svilupperanno in seguito, non appena riceveremo il documento da TreeDream.

Il potere degli uffici non deve più atterrare il contadino.

Creare  valore e condividerlo è responsabilità sociale.

Solo i sogni hanno il potere di cambiare le cose.

Il resto in un post successivo.

Questa voce è stata pubblicata in Aneliti. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Contadini nell’animo

  1. Pingback: Un’impresa con “responsabilità politica” – OlioOfficina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *