Evviva l’insalata, luogo in cui i condimenti sono sovrani

Le insalate entrano in un libroUna insalata senza condimenti non è più tale. E’ come un carro senza ruote, c’è ma non si muove. L’olio, e non solo l’olio, rendono ogni materia prima utilizzata più appetibile e fluida, più digeribile e sapida. Ed ecco allora coronare ogni giorno dell’anno con una insalata ad hoc affidandoci non al caso, ma ai saggi consigli di una insalatologa, Jeanne Perego, la quale attraverso un blog prima, InsalataMente, e ora con un libro fresco di stampa per Mondadori, ci fa finalmente acquisire la necessaria dimestichezza, oltre alla capacità di scoprire ogni volta ricette e ingredienti nuovi, talvolta insoliti, aperti a molteplici approcci. Provare per credere, si dice per convincere chi ancora nutre dubbi, ma io non credo vi siano dubbi o incertezze riguardo alle insalate. Oggi come non mai. Il dubbio, piuttosto, me lo pongo quando aspiro a consumarle in ristorante: ci sarà l’olio giusto?

Questa voce è stata pubblicata in Libri. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Evviva l’insalata, luogo in cui i condimenti sono sovrani

  1. Romana Colizzi scrive:

    Non sapevo che esistesse una insalatologa 🙂
    Comunque io ho avuto un’evoluzione coi condimenti per le insalate: ho cominciato da piccina a mangiarla solo con olio e sale; poi c’ho aggiunto l’aceto balsamico ai tre precedenti; poi ho sostituito lo zenzero al sale e ho eliminato l’aceto. Ora la condisco solo con Laudemio, sale e pepe…
    Diciamo un condimento per fascia di vita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *