L’olio di Puglia? E’ come un grande romanzo

Ancora Puglia. Perché insisto tanto su questa regione? Per amore. Un po’ perché sono nato e vissuto per ben diciannove anni di seguito, e poi perché resta in ogni caso la mia terra d’elezione. Motivo per cui sono stato molto contento di firmare due articoli per la rivista “Le mappe dei tesori d’Italia“, uno sul’olio, l’altro sulle masserie. Fin qui la nuda cronaca. Non aggiungo altro, se non il link per accedere all’articolo. La rivista è sfogliabile in ogni sua pagina. In chiusura d’articolo esorto tra l’altro i lettori a visitare gli oliveti e i frantoio. “Quando si è in Puglia – ho scritto – almeno un salto dagli olivicoltori va fatto. Potete non crederci, ma ogni goccia d’olio è in grado di raccontare secoli di storia. Una bottiglia di un grande olio pugliese non è da meno rispetto a una pagina di un grande romanzo. Provare per credere”.

Per leggere l’articolo clicca qui.

E qui.

Questa voce è stata pubblicata in Cronache. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *