Arriva Natale e c’è grande voglia di stupire

Il mio obiettivo di sempre, è lo stupore. In questa logica della sorpresa che ogni volta spiazza, questo meso ho voluto dedicare la rubrica “Conoscere l’olio”, ospitata da “La Cucina Italiana”, a una selezione di dieci extra vergini stranieri. Nel numero di dicembre il titolo della pagina oliandola è “Rari oli d’Europa”. Ho voluto così evidenziare il variegato volto della qualità, frutto delle migliori spremiture di olive del nostro continente – Italia esclusa, ovviamente, visto che con gli oli d’eccellenza noi dominiamo la scena da sempre, indisturbati, almeno nel nostro Paese.

Sono succhi di olive provenienti in gran parte da Spagna – con cinque oli – e, a seguire, extra vergini da Croazia (due), Slovenia (uno), Grecia (uno) e Portogallo (uno).

Si tratta di una selezione degli oli che ho avuto il piacere di degustare a Trieste, in occasione di Olio Capitale, la cui prossima edizione si svolgerà, dall’1 al 4 marzo 2013,  in una location nuova, nel pieno centro cittadino, consegnata quasi al mare. Il salone espsoitivo, organizzato da Aries, azienda speciale della Camera di Commercio di Trieste, lascia dopo sei edizioni di successo il comprensorio fieristico di Montebello, sempre a Trieste, per trovare collocazione sul molo della Stazione Marittima, nel prospiciente Magazzino 42. Si degusteranno oli da olive che avranno la capacità ogni volta di stupirci. Così, in attesa del nuovo anno, abbandonatevi nel piacere della scoperta di nuovi oli.

Questa voce è stata pubblicata in Cronache, Olio Capitale. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *