Il Calendario dell’Olio 2013 è servito

L’iniziativa è degna di lode. Sono fiero di esserne stato l’artefice e l’ideatore. Ci voleva un calendario che accompagnasse gli appassionati oliandoli mese per mese, con utili consigli e immagini bellissime e ariose, quelle dell’illustratore Angelo Ruta, curate in ogni minimo particolare dalla visione grafica innovativa di Raffaele Mirarchi. Il Calendario dell’Olio sarà ovviamente presentato a Olio Officina Food Festival, un’appuntamento da non mancare, in programma dal 24 al 26 gennaio 2013.

Questa voce è stata pubblicata in Bacheca, Olio Officina Festival. Contrassegna il permalink.

11 risposte a Il Calendario dell’Olio 2013 è servito

  1. Pingback: E giugno sia, nel nome dell’olio – OlioOfficina

  2. Pingback: Buon mese di maggio a tutti – OlioOfficina

  3. Pingback: Mojstri okusa, i maestri del gusto tra gli olivi – OlioOfficina

  4. Pingback: Vi presento aprile – OlioOfficina

  5. Pingback: La cosmesi all’olio da olive. Firmata Turri, Dop Garda – OlioOfficina

  6. Pingback: Flusso vegetale. Trasformazione fluida – OlioOfficina

  7. Pingback: Il Calendario dell’olio 2013 « raffaele mirarchi

  8. Pingback: La parola al progetto grafico! « raffaele mirarchi

  9. Mario De Angelis scrive:

    e l’anno prossimo aggiorniamo il titolo in: IL CALENDARIO DELL’OLIO E DELLE OLIVE DA TAVOLA!!! Abbiamo un anno per pensarci!!!

  10. massimo scrive:

    L’idea del calendario è unica nel panorama dei calendari italiani che io sappia. Il calendario è un perfetto omaggio da fare ai propri clienti per far comprendere l’importanza dell’olio di oliva sotto tutti gli aspetti.
    L’idea regalo deve valere anche nei confronti dei nostri amici e parenti. Purtroppo c’è troppa “scarsa conoscenza” per i prodotti derivati dalle olive, molto di più di quello che possiamo immaginare.
    Mi pare che il calendario offra la possibilità di apprendere la conoscenza in materia di “olio da olive” a 360° includendo e non escludendo l’olio di oliva e l’olio di sansa di oliva. L’altro giorno, visitando un ipermercato , sono rimasto colpito dal confronto di prezzo tra Olio Extra Vergine, Olio di Sansa ed olio Cuore di mais.
    Bene il prezzo dell’olio Cuore era pari a 4,30 Euro; in alcuni casi l’extra era inferiore ai 3 Euro (sia pure in offerta per 10 giorni) mentre l’olio di sansa era venduto a 2,10 Euro per litro.
    Occorre restituire valore e dignità a tutti gli oli da olive che sono sempre migliori rispetto a tutti gli oli da seme . Il Calendario rappresenta un’opportunità “giornaliera” di apprendere. Almeno quello gli italiani pigri, dovrebbero leggerlo. Grande idea, complimenti!

  11. maria carla scrive:

    perfetto, incantevole, innovativo: Ottima idea Direttore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *