Quando l’assaggio si trasforma in una festa dei sensi

Il 2013 sarà un anno importante per l’Onaoo, l’Organizzazione nazionale assaggiatori olio di oliva. Ricorrerà il trentennale della fondazione. Sembra ieri, eppure di tempo ne e’ trascorso. All’epoca fu una grande intuizione, oggi rappresenta ancora una grande opportunità. Sono in tanti gli stranieri che vengono in Italia per acquisire le conoscenze necessarie per intraprendere una valida formazione sul fronte dell’analisi sensoriale degli oli di oliva vergini. Anche gli stessi italiani che puntano a perfezionare la propria sfera di conoscenze non disdegnano nel contempo di approfondire una materia sempre ricca di stimoli nuovi. C’e’ sempre da imparare, e comunque un buon naso allenato e’ la strada migliore per accostarsi a una materia prima come l’olio da olive.

Questa voce è stata pubblicata in Aneliti, Per immagini. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *