Per salutare l’estate, una ricetta estiva: fusilli a insalata

Oggi qualcuno al Sud sta facendo uno degli ultimi bagni in mare, e proprio ieri che sono stato a Chiuro, in provincia di Sondrio, a fare lezione d’olio a un corso che si svolge presso Enolora, mi sono detto che forse sbaglio a non fare anch’io un bagno nostalgico in questo autunno già iniziato. In compenso, per salutare definitivamente l’estate 2012, vi propongo oggi che è domenica una ricetta estiva, inedita, di Lina Pati Messa, autrice del volume Sapori e odori del Mediterraneo, pubblicato per la Editrice Salentina.

Lina Messa Pati non è una cuoca professionale, ma una valida interprete della cucina domestica. Inutile evidenziare come in questa ricetta l’olio extra vergine di oliva abbia un ruolo di primo piano. Lina Messa Pati è anche produttrice, seppure per autoconsumo, di oli da olive Cellina di Nardò e Ogliarola di Lecce. Quindi possiamo dire che se disponete in casa di un olio del Salento, utilizzatelo pure con questa ricetta: l’abbinamento è azzeccatissimo.

 

 LA RICETTA

 

Fusilli a insalata, ricetta di Lina Messa Pati

Ingredienti per 4 persone:

350 g di fusilli

400 g di pomodori per insalata

una  mozzarella piccola

un mazzetto di rucola

due picchi d’aglio

4 cucchiai di olio extra vergine di oliva

una diecina di olive nere

sale e pepe a piacere

 

Preparazione

Lavate e asciugate i pomodori, tagliateli a fettine e metteteli in terrina insieme agli spicchi d’aglio tagliateli a piccolissimi pezzettini; aggiungete un pizzico di sale, di pepe e l’olio extra vergine di oliva.

Mescolate delicatamente con un cucchiaio di legno e lasciate insaporire la salsa per circa un ora. Fate cuocere la pasta in abbondante acqua salata e scolatela al dente; passatela sotto l’acqua corrente per raffreddarla.

Unite la pasta all’insalata, aggiungete la rucola, la mozzarella tagliata a dadini, mescolate delicatamente. Servite  a temperatura ambiente.

Questa voce è stata pubblicata in L'olio entra in ricetta. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *