Quest’oggi olive farcite

Avete notato che si parla così poco di olive da tavola, quasi fosse un tabù. Solo che in compenso gli italiani sono un grande Paese consumatore. Perché allora non se ne parla? Perché si è così reticenti? E ancora, perché intorno all’olio da olive si fanno tante storie sul fatto che si importi l’olio dall’estero, mentre si tace il fatto che nonostante si producano tante olive, quasi la totalità viene impiegata per l’oleificazione e solo una minima parte per ottenere olive da tavola. Perché questa mancanza, questo vuoto colturale e direi anche culturale? Eppure siamo grandi importatori e grandi consumatori di olive da mensa. Già, siamo proprio un popolo strano.

Questa voce è stata pubblicata in Olive. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Quest’oggi olive farcite

  1. Giuseppe scrive:

    Mio padre (e io da poco) è un gran produttore di olive da mensa, in tutte le salse… ma solo per uso di famiglia, da sempre è un rito domestico di questo periodo. Effettivamente al supermercato non si trovano facilmente olive snocciolate o condite della nostra terra, la maggior parte delle volte Grecia e Spagna.
    Ma di produttori, piccoli, in Puglia ce ne sono molti ma vendono i loro prodotti nelle località turistiche più che altro e a livello territoriale. Probabilmente trasformare su scala industriale delle olive in salamoia o schiacciate o condite costa troppo e conviene importarle dall’estero. Ma volete mettere la qualità del metodo artigianale?

  2. Giulia scrive:

    Già, non ci avevo mai pensato. Effettivamente al supermercato, ma spesso anche in salumeria, le olive sono per lo più di provenienza straniera, o straniere camuffate da italiane. lei Direttore pone un grosso interrogativo: perché gli italiani non si impongono sulla scena?

  3. Mario De Angelis scrive:

    Perché…proprio in questo caso si può affermare che “la roba degli altri è sempre più buona”!!! In Italia abbiamo una potenziale produzione da eliminare l’importazione, ma ognuno gira lo sguardo dall’altra parte!!!
    Diversi imprenditori mi chiedono: “Come si fanno le olive in salamoia”??? Io cerco di spiegare e di richiedere agli Enti Regionali di organizzare eventuali Corsi sulla elaborazione delle olive da tavola, ma …..tutto tace!!! E sugli scaffali troviamo olive prodotte all’estero; nel contempo in molti operatori che utilizzano olive già trasformate, vediamo fusti in plastica per alimenti di colore rosso…..provenienza: Grecia!!!
    Chi è alla finestra..guarda ed è contento del bel panorama!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *