L’olio giusto per stare in forma

E’ un libro all’insegna dello star bene quello di Lorenzo Bracco. Pubblicato da Tecniche Nuove, è un invito non tanto a mangiare meno, ma meglio. Seguendo le indicazioni della cosiddetta DNE® , acronimo di Dieta della Nicchia Ecologica. L’autore è un medico fisiatra e psicoterapeuta. Le sue indicazioni ci riportano a una alimentazione che si rapporta espressamente con l’ambiente, secondo il principio per cui diventa fondamentale vivere nel rispetto della propria nicchia ecologica. Il consumo dei grassi diventa in tal caso decisivo.

Ecco in poche battute alcune note riportate dal libro:

Avere un corretto apporto di acido grasso monoinsaturo oleico: 3-4 cucchiai al dì di olio d’oliva di spremitura a freddo.

Poi, stranamente, nel libro DNE® . La Dieta della nicchia ecologica, si legge: “Tenere in frigorifero la bottiglia una volta aperta” (sic! – credetemi, su questo aspetto non seguite il consiglio dell’autore: mai conservare in frigo l’olio. Mai. Si congela)

(…)

Evitare i grassi saturi di origine animale (…)

Evitare i grassi definiti sulle etichette: idrogenati, deidrogenati, grassi vegetali (non meglio specificati).

Limitare i grassi di cottura, al massimo 1 cucchiaino da caffè a pasto di olio di oliva.

C’è inoltre un intero capitolo dedicato agli “Oli biologici spremuti a freddo”, dove si conclude felicemente che “Nella DNE® dell’uomo l’olio di oliva biologico e spremuto a freddo deve fare la parte del leone a scapito dei grassi saturi”.

Questa voce è stata pubblicata in Libri. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *