Tutti in corsa per il Gran Premio Extrascape

Si moltiplicano i concorsi oleari, ma questa volta si punta soprattutto sul paesaggio. Lo scorso 16 aprile si è svolta la conferenza stampa di presentazione della lodevole iniziativa a nome “Extrascape”, un concorso internazionale riservato agli oli extra vergini di oliva e, in particolare, ai paesaggi olivicoli. E’ proprio una bella idea, puntare sul paesaggio. L’olio non può prescindere dagli olivi. L’intento degli organizzatori è recuperare e restituire il valore perduto. Ogni oliveto è come una microcomunità, e va difeso. Il ruolo culturale che hanno sempre esercitato, da secoli, gli olivi, va ribadito e messo in giusta evidenza. A dare vita e impulso a ‘Extrascape’ è Molisextra, l’associazione molisana di produttori di olio extra vergine di oliva, e Agrycult, una rete virtuosa di agricoltori e contadini operativi in tutta Italia.

Non ho potuto partecipare alla conferenza stampa perché ero di ritorno da Pechino, ma intanto vorrei informare i lettori del blog Olio Officina che la cerimonia di premiazione di questo nuovo concorso si svolgerà il primo di maggio a San Martino in Pensilis, in provincia di Campobasso, nell’ambito della Carrese, un’antica e rinomata corsa di carri trainati da buoi.

A valutare gli oli e i paesaggi provenienti da tutto il mondo sarà all’opera una giuria internazionale di esperti e docenti di prestigiosi atenei.

Il concorso, lo segnalo a chi non è a conoscenza, è articolato secondo le seguenti categorie:

  • miglior olio extravergine di oliva fruttato leggero
  • miglior olio extravergine di oliva fruttato medio
  • miglior olio extravergine di oliva fruttato intenso
  • miglior olio extravergine di oliva da agricoltura biologica fruttato leggero
  • miglior olio extravergine di oliva da agricoltura biologica fruttato medio
  • miglior olio extravergine di oliva da agricoltura biologica fruttato intenso
  • Gran Premio Extrascape 2012

Nelle categorie indicate – si legge nel documento diffuso dagli organizzatori – possono partecipare tutti gli oli extra vergine di oliva del mondo che hanno un imballaggio commerciale (confezionati ed etichettati a norma di legge). Non sono ammessi oli aromatizzati o prodotti che contengano ingredienti diversi dall’olio extra vergine di oliva in purezza.

 

Le categorie per il paesaggio sono:

  • miglior paesaggio olivicolo tradizionale;
  • miglior paesaggio olivicolo moderno e contemporaneo innovato.

Contemporaneamente si svolgerà anche ‘Extrascape.jpg’, concorso fotografico aperto a tutti, scuole comprese, così da porre l’attenzione sul paesaggio olivicolo del Mediterraneo.

Il concorso – aggiungono gli organizzatori – vede la partecipazione dell’Università La Sapienza di Roma, dell’Università della Tuscia, dell’Università del Molise, della Regione Molise, di Sprint Molise, di Arsiam, del comune di San Martino in Pensilis, di Sacom and The Olive Oil Times.

Per gli interessati, la segreteria organizzativa del concorso è presso il Comune di San Martino in Pensilis: via Croce 34, Campobasso, tel. 0875.871545

Questa voce è stata pubblicata in Analysis. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Tutti in corsa per il Gran Premio Extrascape

  1. Ottima iniziativa. Sarà opportunamente segnalata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *