Quando le foglie d’ulivo diventano pasta

“Le foglie d’ulivo – leggo nel sito internet Cannensi – hanno una forma allungata di colore verde”. Io queste foglie d’ulivo ho avuto il piacere di gustarle, condite con sugo di pomodoro e tonno, e, ovviamente, un filo d’olio rigorosamente Coratina. Il verde? E’ dovuto alla presenza di spinaci inseriti durante l’impasto.

Perché segnalo questo piatto? Perché non tutti i produttori d’olio hanno quella sana fantasia – e acutezza, aggiungerei – imprenditoriale, da cercare strade ulteriori al di là dell’olio che producono. Osservando i vari siti internet delle aziende olearie italiane, li vedo spogli, poveri anche graficamente, oltre che di contenuti; e soprattutto noto che in pochi hanno l’intuizione di creare qualcosa di nuovo, di spaziare l’offerta commerciale. Per questo segnalo i buoni esempi. Come nel caso dei fratelli Raffaele e Domenico Del Curatolo.

Questa voce è stata pubblicata in Analysis. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *