L’uliveto è come una biblioteca

Se non conoscete Jean Giono, vi invito a leggere i suoi libri. Dal celebre L’uomo che piantava gli alberi a Il bambino che sognava l’infinito, senza trascurare un altro capisaldo della sua opera: la Lettera ai contadini sulla povertà e la pace. Perché vi invito a leggere Jean Giono? Semplice: perché ha dedicato all’olivo pensieri molto belli. Mi ha affascinato in particolare il fatto di aver paragonato l’oliveto a una biblioteca. Si va dunque tra gli olivi, come tra i libri, o per dimenticare la vita, o per comprenderla meglio.

Questa voce è stata pubblicata in Libri, Visioni. Contrassegna il permalink.

Una risposta a L’uliveto è come una biblioteca

  1. Giulia scrive:

    Non finisce mai di stupirci. Grazie per la insolita segnalazione. Leggeremo con piacere Jean Giono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *