Ulivi del Garda, tanto umani

Quest’oggi mi concedo una sano momento di intensità lirica, grazie alla limpida prosa di Gabriele d’Annunzio. Ho individuato per voi il brano che ho messo in apertura di capitolo all’interno del mio libro Olio di lago. Garda Dop, volume illustrato edito da Mondadori nel settembre 2010. Gli olivi intorno al lago – secondo la visione del grande Vate – sono “magri” e “svelti”.

… Ulivi del Garda tanto umani! Magri, svelti, con tronco diviso, senza mole, tutti respiro e attenzione, ariosi e ingegnosi, non superano di troppo la statura dell’uomo. Si lasciano cogliere una parte dei frutti dal braccio alzato.

Gabriele d’Annunzio

Questa voce è stata pubblicata in Ipse dixit, Libro anch'io. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *