Un buon mustazzolo? Con un buon extra vergine morbido e rotondo

In Puglia, ma credo un po’ diffusamente in larga parte del meridione, vi è un dolce della tradizione tipicamente natalizio che è una vera delizia. E’ il cosiddetto “mustazzolo”. Da bambino ne andavo matto. Sono di colore marrone, o anche bianchi, alle volte. Io ho sempre preferito quelli marroni, meno dolci. Oggi mi è capitata tra le mani la ricetta. Ebbene sì, anche i mustaccioli, o mustazzoli, hanno tra gli ingredienti l’olio extra vergine di oliva.

Ne basta solo 100 ml di olio. Peccato che la ricetta da cui attingo, firmata dalla signora “mamma Franca” di san Pietro in Lama, in provincia di Lecce, non indichi per quante persone valgano gli ingredienti riportati.

Proviamo a farli comunque. Sicuramente non avanzeranno, visto che di questo periodo si ha una gran voglia di dolci.

Ingredienti

1 kg di farina bianca per dolci

400 g di zucchero

500 g di mandorle tostate

500 g di cacao fondente

100 ml di olio (non si specifica quale, ma, si sa, nel salento è solo quello ricavato dalle olive, magari da olive Ogliarola di lecce o Cellina di Nardò. In tal caso è bene utilizzare quello più morbido ee rotondo da Ogliarola).

4 uova

4 cucchiai di cacao in polvere

2 limoni

2 bustine dio lievito per dolci

1 bicchierino di vino bianco o rhum

chiodi di garofano

cannella

latte q. b.

 

Preparazione

Si impasta la farina con zucchero, cacao, uova e olio.

Si aggiungono le bustine di lievito per dolci e si lavora per amalgamare tutti gli ingredienti.

Si uniscono al tutto le mandorle tritate.

Si aromatizza con buccia di limone grattuggiata, cannella e chiodi di garofano ridotti in polvere.

Si ammorbidisce l’impasto con vino biamco o rhum.

Si realizzano dei polpettoni dalla forma leggermente appiattita, quindi si tagliano a  rombi per essere infine disposti sulla piastra del forno già precedentemente unta d’olio e infarinata.

Si mettono a cuocere a calore moderato, 180-200 °C.

Una volta cotti si immergono nel cioccolato precedentemente sciolto a bagno maria e si lasciano rafferddare su un vassoio.

Il trucco della signora mamma Franca? Ottenere mustazzoli più morbidi sostituendo 200 g di zucchero con altrettanti di miele millefiori.

Questa voce è stata pubblicata in Dolcezze all'olio. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *