Con l’olio del Montalbano, puro extra vergine, c’è più gusto

Una bella idea il libro di Claudio Mollo, Un olio per 10 chef, pubblicato dal Centro Toscano Edizioni. Sono questi i passi da fare: coinvolgere i cuochi, chiamarli in causa, farli sentire protagonisti, sensibilizzarli, fare in modo che si appassionino, insistere, farli sentire importanti, dare loro l’occasione giusta, seguirli passo passo, consigliarli quasi tenendoli per mano come fanciulli in fiore: non è possibile che con oli di qualità, come ve ne sono tanti oggi in giro, nei ristoranti vi siano oli anonimi, senza storia, irriguardosi verso chi crede nella bontà delle materie prime, senza escludere un condimneto così centra come l’olio extra vergine di oliva. E benvenuto sia il libro.

I nomi degli chef? Enrico Bartolini, Igles Corelli, Deborah Corsi, Genuino Del Duca, Fabrizio Girasoli, Umberto Gorizia, Giuseppe Mancino, Maurizio Marsili, Andrea Mattei, Stefano Pinciaroli.

Non certo secondario, in tutto ciò, il contributo fattivo dell’azienda agricola Giuliana Bardelli, dai cui oli tutto è partito.

Questa voce è stata pubblicata in Libri. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *