Ci vuole naso

Negli Stati Uniti sono più bravi. A pensarlo è Daniele Tirelli, professore allo Iulm e presidente di Popai Italia, l’Associazione internazionale per lo sviluppo del Retail Marketing. Perché sono più bravi? Semplice: perché fanno assaggiare l’olio direttamente nei punti vendita, in modo da testarne la bontà. Visto che in Italia ciò non è possibile, se non in via eccezionale quando si programmano delle iniziative promozionali, la migliore tecnica a questo punto è prendere una bottiglia d’olio diversa volta per volta, e metterci il naso, percepirne i profumi, verificando al gusto la bontà all’atto pratico, confrontando i vari profili sensoriali e avendo cura di annotare con attenzione le caratteristiche e il giudizio complessivo per ciascun extra vergine. E’ un atteggiamento mentale. E’ una forma di cultura che va pian piano acquisita. Ce la possono fare tutti, basta crederci.

Convinti? Per saperne di pìù, ecco un video in cui compare tra l’altro il professor Tirelli, e anch’io. Solo la cultura può salvare l’economia.

Questa voce è stata pubblicata in Aneliti. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Ci vuole naso

  1. Alessandra scrive:

    Solo la cultura può salvare l’economia! concetto che ho stampato a caratteri cubitali nella testa e nel cuore…per alcuni sono una visionaria, per gli altri, un’utopista per i più una ‘semplice’ sprovvista di concetti cardine dell’economia…mi conforta molto sapere che lei, direttore, al quale certo non si possono imputare le mancanze che si affibbiano a me, la pensa allo stesso modo! del resto cito, se mi permette, un grande pensatore, oltre che papa « Senza verità, senza fiducia e amore per il vero, non c’è coscienza e responsabilità sociale, e l’agire sociale cade in balia di privati interessi e di logiche di potere… » Giovanni Paolo II…e cos’è la cultura se non fiducia e amore per il vero? allora: che cultura sia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *