Solo un po’ di pazienza, tra pochi giorni arriva l’olio nuovo

Ormai è un rito che si ripete di anno in anno. Breve tappa in frantoio, il profumo delle olive fresche e sane, appena raccolte, e l’immancabile fetta di pane con l’olio. Per tutti, dai bambini in su. Olio extra vergine di oliva, ovviamente. Appena franto

Questa voce è stata pubblicata in Emozioni, Per immagini. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Solo un po’ di pazienza, tra pochi giorni arriva l’olio nuovo

  1. Daniela Vannelli scrive:

    sabato 15 ottobre collaboro all’assaggio guidato del primo olio presso un frantoio nel pistoiese…io ce la metto tutta nel promuovere iniziative e dare informazioni ma il terreno è molto duro e gli interessi sono altri….

  2. alessandra scrive:

    e come è ricca questa attesa! sarebbe bello se anche i non addetti ne sapessero assaporare il gusto!

    • Ricky scrive:

      Bisogna fare formazione e informazione, L’olio è la base della cucina mediterranea, poi quanto è Buono quando è di qualità! ma come si fà a condire con l’olio marcio da 1,90 Euro? ragazzi ma un olio sbagliato rovina il piatto, è inutile stare a decantare tanta eccellenza nella scelta della carne per la tagliata; tutto l’ambaradan di contorno, esibizioni nelle apresentazione e poi ci “oriniamo” (scusate il termine ma rende l’idea) sopra del deodorato di Picual. Mi domando come mai nessuno faccia obiezioni ai 25 euro al litro dell’olio dei motori che è uno scarto del petrolio dal costo di produzione di pochi centesimi e faccia problemi per un extra vergine a 10 Euro che fà pure bene! Meditate gente meditate e salviamo L’olivicoltura Italiana che è parte notevole dell’ambiente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *