La ricetta per i nati sotto il segno della Bilancia

Ritorna puntuale l’appuntamento con le ricette astrologiche dello chef Antonio Ruggiero del ristorante Fortezza Normanna nel borgo medioevale di Vairano Patenora. E anche in questo caso è l’olio ricavato dalle olive a essere in primo piano. La ricetta? Controfiletto con Falerno (a Aglianico) con miele di castagno di Roccamonfina. Il sapore – precisa il cuoco campano che ha creato l’idea-provocazione-sollecitazione dell’olio aperitivo – è gradevole ed evoca la palma, la rosa, il gelsomino, il miele, la reseda.

LA RICETTA

Controfiletto con Falerno (a Aglianico) con miele di castagno di Roccamonfina

Ingredienti per 4 persone

3 cucchiai di olio extra vergine di oliva dal fruttato intenso

4 fette spesse di controfiletto o filetto di manzo

1 bicchiere di vino

1 cucchiaio di miele

aceto balsamico

mezza cipolla tritata piccola

farina q.b.

2 cucchiai di miele di castagno

1 rosa rossa

Procedimento

In una padella mettere l’olio extra vergine di oliva.

Far rosolare la cipolla.

Infarinare il controfiletto e farlo cuocere da entrambi i lati per due minuti, il tempo giusto per rosolare le estremità delle fette del controfiletto e bagnare con aceto balsamico e successivamente con il vino rosso e il miele.

Lasciare ristringere la salsa fino a renderla cremosa e succulente.

Salare e servire in un piatto ben caldo.

A piacere mettere sulla carne del tartufo nero e volendo cuocere mezza pera cotta per cinque minuti nel vino rosso, con una rosa rossa tagliarla a ventaglio e accompagnare alla carne.

 

Questa voce è stata pubblicata in L'olio entra in ricetta. Contrassegna il permalink.

2 risposte a La ricetta per i nati sotto il segno della Bilancia

  1. Iole scrive:

    Provata proprio ieri, ed è stata una bella esperienza per i miei ospiti. Un sentito grazie allo chef che l’ha proposta.

  2. Interessante. Sarebbe auspicabile una pubblicazione che raccolga tutte le ricette astrologiche. Teneteci informati, così che possiamo presentare il tutto presso la Casa dell’Olivo. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *