Giuseppe Capano: Agire in cucina lasciando fare all’istinto

“Non basta saper decodificare nella nostra mente il significato della parola soffritto, bisogna seguire con gli occhi il movimento derivato dalla reazione con l’olio, vedere, interpretare e capire la quantità di vapore prodotto, l’odore che emana e cambia con il tempo, il rumore che produce a seconda delle condizioni di calore, delle pentole usate, delle quantità utilizzate, tutte informazioni essenziali che ci permettono di operare le scelte migliori, di correggere errori, di inventare al momento rimedi miracolosi”. Ipse dixit.

Il testo di questo “Ipse dixit”, nuova rubrica del blog Olio Officina, è tratta dal volume La cucina mediterranea delle verdure. Consigli e ricette di uno chef, di cui è autore Giuseppe Capano, per le edizioni Tecniche Nuove. Non perdetevi il volume, davvero nuovo nell’approccio, rispetto a molti altri libri dedicati alla cucina. C’è da imparare.

E inoltre, non perdetevi l’appuntamento di martedi 9 agosto a Rispescia, nel grossetano, dove in occasione di Festambiente io e Capano saremo protagonisti di due focus dedicati al tema “L’olio in cucina”, il primo dei quali sarà dedicato alle fritture, con presentazione del volume edito anche in questo caso da Tecniche Nuove, Friggere bene, scritto da me e Capano; e un altro focus, invece, è dedicato agli abbinamenti cibo-olio. Maggiori dettagli nel prossimo post di Olio Officina

Questa voce è stata pubblicata in Ipse dixit, Libri. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Giuseppe Capano: Agire in cucina lasciando fare all’istinto

  1. Franco Bonaviri scrive:

    L’istinto ci rende sempre grandi e insuperabili. Bella espressione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *