Anche Simonetta Agnello Hornby ha l’olio nel cuore

Nel suo ultimo libro edito da Sellerio – dall’emblematico titolo Un filo d’olio – la scrittrice siculo-inglese rievoca una Sicilia d’altri tempi. Quelli della sua infanzia. Un periodo d’oro ricco di mille ricordi, con impressi solidamente nella memoria soprattutto i mesi delle vacanze estive, trascorsi con la famiglia nella tenuta Mosè, in campagna, nel teatro naturale corredato da ulivi, dove era tutto un continuo arrampicarsi sugli alberi. Insieme con la sorella Chiara, la quale, in chiusura di libro, è presente con 28 ricette del cuore, per lo più a base di verdure.

LA RICETTA

Ne scelgo una: zucchine fritte con aglio, menta, zucchero e aceto

 

Ingredienti

4 zucchine

½ bicchiere di olio (extra vergine di oliva)

3 spicchi d’aglio

1 pugno di foglie di menta

½ biccchiere di aceto

2 cucchiaini da tè di zucchero

sale e pepe

 

Preparazione

Tagliare le zucchine a rondelle alte alte circa ½ centimetro.

Friggerle in olio bollente, aggiungere sale e pepe e metterle in un piatto.

Tagliare gli spicchi d’aglio a pezzetti e sminuzzare le foglie di menta.

Scaldare l’aceto in un pentolino, quindi aggiungervi lo zucchero (e farlo sciogliere) e l’olio scolato dalle zucchine.

Utilizzare un piatto da portata fondo e mettervi a strati: le zucchine fritte, un po’ di aglio e di menta, un cucchiaio di aceto e olio. E così via.

Ci vuole almeno mezza giornata di riposo perché tutto si insaporisca.

Conservare fuori dal frigorifero e consumare entro due o tre giorni.

 

I tempi di preparazione e cottura? Circa 30 minuti.

Non perdetevi le altre ricette, e ovviamente il racconto.

Per quanto concerne l’olio, come in ogni casa di produttori l’olio è solo ed esclusivamente quello ottenuto dalle olive: l’unico grasso che abbiamo mai usato in cucina, confida Chiara, la sorella  della scrittrice Simonetta.

VIDEO-INTERVISTA ALL’AUTRICE: prima parte, seconda parte

Questa voce è stata pubblicata in L'olio entra in ricetta, Libri. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *