Ghiacciato d’anguria, mandorle, feta e aceto balsamico

Cosa c’entra l’olio extra vergine di oliva in una ricetta con l’anguria? Ci vuole la creatività dello chef Omar Allievi del ristorante Bianca di Milano per metterlo tra gli ingredienti di una ricetta così inusuale. Lo scorso anno Allievi è stato tra i più giovani chef che hanno partecipato alla prima edizione di “Taste of Milano”. Vedremo cosa proporranno ora i venti chef alla seconda edizione dell’evento, programmato dal 15 al 18 settembre prossimi. Teatro dell’evento sarà l’Ippodromo milanese di San Siro. Intanto, in attesa del più grande temporary restaurant meneghino a cielo aperto, a voi tutti il piacere di provare l’insolita proposta.

LA RICETTA DI OMAR ALLIEVI

Ghiacciato d’anguria, mandorle, feta e aceto balsamico

Ingredienti per 4 persone

1 litro di centrifugato di anguria

150 g di sciroppo di glucosio

350 g di zucchero

250 g di acqua

200 g di feta greca

50 g di olio extra vergine di oliva ligure (Dop Riviera Ligure, per la precisione – aggiungo io)

mandorle a filetti

 

Preparazione

Sbucciare l’anguria e tagliarla a pezzettini.

Centrifugarla e conservarla in frigorifero.

Con l’acqua, lo zucchero e il glucosio formare uno sciroppo facendolo bollire poco per non far evaporare l’acqua.

Far raffreddare e unire al succo d’anguria. Mettere nel freezer e ricordarsi di girarlo di tanto in tanto.

Tostare in padella le mandorle dorandole leggermente.

Assemblare gli ingredienti partendo dalla feta.

Formare una sorta di ciambellina sul piatto, posizionarci sopra una pallina di giacchiato d’anguria.

Spolverare con le mandorle e 4-5 gocce di aceto balsamico.

 

Questa voce è stata pubblicata in Dolcezze all'olio, L'olio entra in ricetta. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *