L’extra vergine con i latticini. Tra ragione e sentimento

Quest’oggi mi tuffo nel libro Olio di oliva ragione e sentimento, di Rossella Speranza, pubblicato da Congedo Editore nel 2008. L’olio extra vergine di oliva – quello di grande pregio, naturalmente – viene subito posto in primo piano con grande maestria ed efficacia sin dal titolo del libro. Un titolo piuttosto esplicito quanto insolito: colpisce non solo per gli echi che rimandano al celebre romanzo di Jane Austen, ma anche per l’approccio leggero e snello della scrittura.

Ne viene fuori un ritratto a più mani, con la magnifica e ineguagliabile spremuta di olive che viene raccontata nei suoi aspetti essenziali, legati ai vari passaggi del farsi dell’olio, dalla produzione in campo alla fase estrattiva in frantoio.

L’autrice è una pugliese e si avvale della consulenza tecnica di Alfredo Marasciulo, per la parte della ragione. Ed è coordinatrice del progetto Olivita, e, per la parte del sentimento, in questo libro riesce abilmente a curare gli aspetti più emotivi facendosi leva sul pregevole corredo fotografico di Walter e Laura Leonardi, oltre che su un ricco supporto di un ricettario, da cui, a beneficio di chi segue Olio Officina, riservo lo spazio di un caprino fresco navigante beato nell’olio.

 

LA RICETTA

Caprino fresco

Ingredienti

6 caprini freschi

Pepe nero macinato

Paprika dolce in polvere

Olio extra vergine di oliva

Preparazione

Versare dell’olio extra vergine di oliva sul fpondo di un pioatto e adagiare i caprini freschi.

Spolverarli alternativamente di pepe nero macinato e di paprika dolce.

Servire con pane fresco o crostini.

Questa voce è stata pubblicata in L'olio entra in ricetta, Libri. Contrassegna il permalink.

5 risposte a L’extra vergine con i latticini. Tra ragione e sentimento

  1. Pingback: Nodino di mozzarella affogato in puro olio extra vergine di oliva – OlioOfficina

  2. silvana scrive:

    Finalmente l’extravergine con i latticini ! Io li ho sempre abbinati, sarà perchè sono una produttrice di olio ma anche di formaggi. Provate ad esempio un formaggio a crosta fiorita con dell’extravergine Tonda Iblea e una spruzzata di pepe “variopinto” nero, verde, rosa e bianco oppure dei tomini alla piastra con un filo d’olio e una manciata di peperoncino. Deliziosi e soprattutto sfiziosi.

  3. Giandomenico Scanu scrive:

    Ottima ricetta, mi fa venire l’acquolina in bocca! In Sardegna abbiamo già sperimentato questi abbinamenti con caprini e pecorini. Daltronde la materia prima non ci manca. Visitate la pagina di Fb del mio amico Massimo Bo; è un abile produttore artigianale di formaggi sardi e durante le degustazioni dei suoi prodotti l’olio extravergine viene impiegato per l’abbinamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *