La buona cucina? Non è solo quella elaborata

Viva la semplicità, è il caso di affermare. Sfogliando il libro di Barbara Toselli, La cucina facile, edito da Tecniche Nuove, ci si rende conto che preparare piatti semplici e gustosi sia la soluzione migliore. Ecco allora un corso base ideale per la “sopravvivenza in cucina”, adatto per chi ha poco tempo e non vuole nel medesimo tempo continuare a cibarsi in casa con i soliti espedienti.

 

Il libro fa parte della collana “Natura&Salute”. Contiene ricette presentate in ordine di difficoltà, dalle più facili a quelle di media difficoltà.

 

LA RICETTA

Per onorare sua maestà l’olio extra vergine di oliva, ecco a voi una ricetta della Torselli: spiedini di pesce spada con limone e alloro

 

Preparazione: 10’

Cottura: 5’

Difficoltà: media

Costo: medio

 

La ricetta è senza uova, latticini, né glutine

Ingredienti per 4 persone

24 foglie d’alloro

600 g di pesce spada fresco a fette spesse almeno 2,5 cm

2 limoni non trattati

olio extra vergine di oliva

sale

pepe nero macinato al momento

 

Preparazione

 

1.     Accendete il barbecue. Mettete a bagno le foglie d’alloro in acqua calda per 10 minuti; scolatele e asciugatele. Eliminate la pelle e la spina centrale del pesce spada e tagliatelo a dadi piuttosto grandi.

 

2.     Lavate i limoni e tagliateli in otto spicchi ciascuno

 

3.     Infilzate, alternandoli, i bocconcini di pesce spada, l’alloro e gli spicchi di limone su degli spiedini di legno e fateli cuocere per circa 5 minuti sulla griglia del barbecue, spennellandoli con dell’olio extra vergine di oliva e girandoli da tutti i lati.

 

4.     Condite con sale e pepe nero macinato e servite.

 

L’OLIO IN ABBINAMENTO

L’autrice del libro ricorre all’olio solo per spennellare gli spiedini, io andrei oltre, e utilizzerei un buon extra vergine dal fruttato di media intensità – un siciliano ottenuto da una varietà straordinaria come la Tonda Iblea, per esempio – anche unitamente al sale e al pepe.

Questa voce è stata pubblicata in L'olio entra in ricetta, Libri. Contrassegna il permalink.

Una risposta a La buona cucina? Non è solo quella elaborata

  1. Vanno benissimo anche gli oli ottenuti da olive Ogliarola, delicati e rotondi: non solo quelli salentini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *