Da oggi su Teatro Naturale l’olio sarà protagonista con una veste nuova

Ebbene sì, alle soglie del decimo anniversario dalla fondazione del settimanale Teatro Naturale, da me diretto e fondato, oggi, sabato 26 marzo abbiamo effettuato un restyling importante e perfino spiazzante. Per rendervi conto della differenza è sufficiente confrontare il settimanale in lingua italiana Teatro Naturale con il mensile in lingua inglese Teatro Naturale International. Perché ne scrivo su Olio Officina? Semplice: Teatro Naturale è in assoluto la rivista leader, in Italia, sui temi concernenti il comparto oleario.

Ci si occupa anche d’altro, ovviamente. Infatti la testata, nata nel settembre 2003, allarga i propri orizzonti su temi attinenti la triade a a a: agricoltura, alimentazione e ambiente. L’olio è però un protagonista di primo piano. E così, a quanti mi seguono su Olio Officina, vorrei comunicare la mia gioia per questa nuova veste di Teatro Naturale, che non è solo ferma alla superficie, ma scende nel profondo della struttura stessa della rivista, con elementi di novità cui abbiamo dato impulso oggi, ma che avranno altre spinte innovative nei prossimi mesi, giacché si tratta di un progetto continuamente in itinere, sin dall’anno di fondazione.

Visto che ho portato la vostra attenzione su Teatro Naturale, allora vi segnalo alcuni articoli che mi sembra giusto leggere, a partire da quello in cui si presenta lo spirito della rivista e le novità apportate quest’oggi.

ALTRI ARTICOLI

Ed ecco invece altri articoli relativi al comparto oleario.

Il resoconto della quinta edizione di Olio Capitale, con in più una nota relativa al Molise dell’olivo e dell’olio.

I vincitori del concorso Olio Capitale.

Alcune considerazioni sui concorsi oleari: sono utili o inutili?

Poi torna il tema controverso degli alchilesteri, con la rettifica di alcuni errori di traduzione.

E poi ci sono tante lettere sulla brutta figura rimediata dall’Italia per l’errata traduzione di alcune parti del Reg. Ue 61/2011, ma vi segnalo in particolare una lettera di Romano Satolli, direttore del mensile “Il Giornale del Consumatore”, con una mia risposta che vi raccomando caldamente di leggere.

Infine, si torna a parlare del Manifesto per il risorgimento dell’olio italiano.

E c’è anche una segnalazione relativa al Consorzio extra vergine di qualità, che a partire da un nuovo logo si lancia anche in nuove strategie.

Non manca l’appunto polemico concernenete l’allarmismo sugli oli deodorati.

E molto, molto altro ancora, perché Teatro Naturale da’ grande spazio all’olio extra vergine di oliva. Per esempio a una iniziativa che si svolgerà in Sardegna, ad Alghero, a partire da un’idea di Annamaria Rognoni. Si tratta della quinta edizione del concorso “la degustratrice dell’anno”.

Mi fermo qui, c’è tanta carne al fuoco. A voi il piacere della lettura

Questa voce è stata pubblicata in Emozioni. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Da oggi su Teatro Naturale l’olio sarà protagonista con una veste nuova

  1. Bruno Forieri scrive:

    Complimenti alla redazione Tutta!
    Sposo il cambiamento e quello che ha interessato Teatro Naturale appare da subito molto interessante.

    Con stima,
    Bf.

  2. Complimenti nel nuovo sito di Teatronaturale riguardante le problematiche dell’olio extravergine di oliva. Spero che i vostri sforzi possano portare ancora a migliorare le normative per far emargere gli oli di oliva di qualità alla luce dei consumatori.
    Emanuele Schirinzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *