L’olio dei Marchesi di Canossa, con la storia incorporata

Quest’oggi sono concentrato sugli oli del Nord Italia. Ho scritto un articolo per la rivista ufficiale di Ais Lombardia, “L’Arcante”, in cui presento una grande novità: l’olio della Valtellina. Per “Olio Officina” propongo invece un extra vergine prodotto sulla sponda orientale del lago di Garda, nei comuni di Garda e Torri del Benaco, dove allignano gli olivi del Fondo Brè.

I proprietari hanno tutta una storia dietro.

Il Fondo Brè si estende su una superficie di circa 170 ettari (20 per cento a Garda e l’80 per cento a Torri del Benaco) che è investita prevalentemente a bosco ceduo tipico del lago. Sono invece circa 11 gli ettari di oliveto specializzato, con circa tre mila piante da cui si ottiene un olio da olive Casaliva (55 per cento), Leccino,  Pendolino, Trepp, Rossanel e Pendolino a marchio Dop Garda Orientale.

Il Fondo Brè appartiene alla famiglia dei Marchesi Carlotti sin dal XV secolo ed è pervenuta ai Canossa nella prima metà del secolo scorso quando la Marchesa Maria Carlotti, ultima discendente del ramo, sposò il Marchese Canossa.

La famiglia, soprattutto ai tempi di Matilde, fu soggetto determinante nella “lotta per le investiture” tra Papato e Sacro Romano Impero, contrassegnata dal famoso evento di Canossa (1077) quando l’imperatore Enrico IV si umiliò chiedendo perdono a Papa Gregorio VII che lo aveva scomunicato.

Da sempre i Canossa sono stati agricoltori e promotori della bonifica delle terre nei loro domini. Gli attuali membri della famiglia continuano la tradizione secolare di imprenditori agricoli nelle aziende di proprietà in Veneto ed Emilia Romagna.

Degustare l’extra vergine che vi propongo rimanda perciò a un passato  familiare.

SAGGIO ASSAGGIO

Vista > Giallo dorato dai riflessi verdi, limpido

Olfatto > Note vegetali di carciofo ed erba verde

Gusto > Finezza ed eleganza al palato, buona fluidità, morbidezza e armonia

Sensazione retro-olfattiva > Toni mandorlati e lieve punta piccante

L’abbinamento > Con penne con ricotta e noci; insalate verdi a foglia tenera; trota bollita; frittelle di mele

L’azienda > L’Azienda agricola Marchese Guidalberto di Canossa ha sede operativa a  Cavaion Veronese, in provincia di Verona, tel. 045.7235006

Questa voce è stata pubblicata in Saggi Assaggi. Contrassegna il permalink.

2 risposte a L’olio dei Marchesi di Canossa, con la storia incorporata

  1. Pingback: La via del ‘capitalismo sostenibile’ per rilanciare il comparto oleario – OlioOfficina

  2. Abbiamo grande curiosità nel degustare e accogliere, tra gli extra vergini della nostra oleoteca-collezione, quest’olio. Il riferimento ai Canossa incuriosisce moltissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *