L’olio, a Trento, entra nella cucina dell’Enoteca

A Palazzo Roccabruna di Trento, il prossimo fine settimana gli extra vergini Dop Garda incontreranno gli appassionati del gusto. Gli oli gardesani – lo posso dire senza alcuna esitazione – sono tra i più celebrati d’Italia, per finezza ed eleganza, per quelle note sensoriali che attraggono il consumatore moderno. E così, è bene fare il punto su tali extra vergini, chiarendone il loro punto di forza e la loro versatilità in cucina.

L’area olivicola del Garda è tra le mie predilette di sempre. In questo territorio che comprende tre regioni (Lombardia, Veneto e Trentino-Alto Adige) e quattro province (Brescia e Mantova, Verona, Trento) vi sono produttori che lavorano molto bene e si presentano sul mercato cosapevoli della loro capacità di lavorare bene.

Per questo, tutte le volte che vengo chiamato per parlarne in pubblico, lo faccio molto volentieri. E ne ho scritto d’altra parte con la medesima passione, come ho fatto sul finire dello scorso anno per Mondadori, con il libro illustrato Olio di lago. Garda Dop.

Una buona occasione per visitare alcune aziende e per prendere visione del lavoro dei ristoratori e dei cuochi trentini. Ghiotta occasione anche per incontrarmi con un maestro di cucina che ha tutta la mia simpatia e stima professionale come Giuseppe Capano, con cui ho scritto il volume Friggere bene, per le edizioni Tecniche Nuove.

IL PROGRAMMA

Ecco il testo che mi è giunto dagli organizzatori.

Si comincia giovedì 20 gennaio alle 18 con un appuntamento del ciclo “I giovedì dell’Enoteca”, dal titolo “Un filo d’olio che profuma di natura”, dedicato alla scoperta del prodotto e delle sue caratteristiche.

Si prosegue sabato 22 e domenica 23 dalle 17 alle 22 con la degustazione nelle sale dell’Enoteca degli olii trentini abbinati alla bruschetta.

Sabato 22 gennaio ad ore 18 Palazzo Roccabruna ospita un personaggio d’eccezione: Luigi Caricato. Giornalista e scrittore, autore di tante monografie dedicate all’olio e anche di un romanzo, L’olio della conversione (Besa, 2005), Caricato è uno dei maggiori esperti italiani del settore; sabato alle 18 presiederà l’incontro dal titolo “L’olio del Garda trentino visto da Luigi Caricato”, un’occasione per confrontarsi con l’esperienza e la competenza di chi ha fatto dell’olio la passione e la professione della propria vita.

Nel fine settimana ritorna anche la proposta della cucina dell’Enoteca, la nuova struttura situata nell’antica scuderia del Palazzo e destinata ad ospitare i corsi enogastronomici di Accademia d’Impresa e, durante gli eventi di Palazzo Roccabruna, i ristoranti trentini impegnati nella valorizzazione dei prodotti territoriali.

“A tavola con la cucina trentina” – questo il titolo del ciclo di appuntamenti – prevede sabato 22 gennaio dalle 19.00 alle 22.00 l’osteria tipica Forte Alto di Nago-Torbole con lo chef Marcello Franceschi (L’olio del Garda sposa i sapori trentini) e domenica 23 gennaio dalle 12.00 alle 15.00 l’osteria tipica Costa Salici di Cavalese con lo chef Maurizio Tait. Protagonisti due menù con sapori di territorio esaltati dall’olio extra vergine del Garda trentino.

L’attività di promozione dell’olio trentino curata dalla C.C.I.A.A. di Trento prosegue a Expo Riva Hotel dal 30 gennaio al 2 febbraio nell’area di Sololio con uno stand gestito da Accademia d’Impresa e Palazzo Roccabruna, animato da un fitto programma di iniziative

E ANCORA:

Più in dettaglio

L’olio extra vergine di oliva del Trentino a Palazzo Roccabruna

Produzione di nicchia, quella dell’olio extravergine di oliva del Trentino è una delle eccellenze agroalimentari della nostra provincia. Per conoscerlo più da vicino Palazzo Roccabruna propone un fine settimana di degustazioni e di gustosi appuntamenti.

Giovedì 20 gennaio ad ore 18.00

Laboratorio enogastronomico

Un filo d’olio che profuma di natura

(ingresso libero, è gradita la prenotazione)

Sabato 22 e domenica 23 gennaio, dalle 17.00 alle 22.00

Degustazioni libere di olio extravergine del Garda trentino

Gli oli trentini in abbinamento alla bruschetta

Sabato 22 gennaio ad ore 18.00

Laboratorio enogastronomico

L’olio extravergine del Garda trentino visto da Luigi Caricato

Con Luigi Caricato, oleologo, giornalista e scrittore

(ingresso libero, è gradita la prenotazione)

A tavola con la cucina trentina

Le proposte enogastronomiche della cucina dell’Enoteca

Sabato 22 gennaio, dalle 19.00 alle 22.00

L’olio del Garda sposa i sapori trentini

Ristorante al Forte Alto (Nago-Torbole – TN

Chef: Marcello Fanceschi

Domenica 23 gennaio, dalle 12.00 alle 15.00

Fantasie di sapori all’olio del Garda trentino

Ristorante Costa Salici (Cavalese – TN)

Chef: Maurizio Tait

Palazzo Roccabruna

Enoteca provinciale del Trentino

Via SS. Trinità, 24

38100 Trento

tel. 0461/887101

Questa voce è stata pubblicata in Eventi. Contrassegna il permalink.

2 risposte a L’olio, a Trento, entra nella cucina dell’Enoteca

  1. Pingback: Sorpresa, esistono anche gli olivicoltori monoalbero – OlioOfficina

  2. Bella iniziativa, ben strutturata. Complimenti all’Enoteca del Trentino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *