Tagliatelle autunnali con olio extra vergine di oliva Garda Dop profumato alle erbe

Per consolarci di questi tempi barbari e tesi, in cui tutti si lanciano accuse e si scatenano in una violenta forma di caccia alle streghe, ecco una ricetta riconciliante e rasserenatrice, con l’olio extra vergine gardesano protagonista. E’ a firma di Giuseppe Capano, ed è anche un modo per segnalarvi il mio libro appena edito da Mondadori, Olio di lago. Garda Dop, da cui la ricetta è tratta. Capano organizza corsi di cucina, scrive libri di qualità e collabora con il mensile “Cucina Naturale, vive tra Milano e Trento e potete seguirlo sul suo sito.

LA RICETTA: Tagliatelle autunnali con olio extra vergine di oliva Garda Dop profumato alle erbe

 

Ingredienti per quattro persone

200 g di farina bianca

75 g di farina di castagne

2 uova grandi

2 rametti di rosmarino fresco

12 foglie di salvia fresca

2 spicchi di aglio

12 noci del Bleggio

60 g di formaggio Vezzena stagionato

olio extra vergine di oliva del Garda

sale

 

Preparazione

Con le due farine, le uova, un pizzico di sale e poca acqua formare l’impasto lavorandolo a lungo fino a ottenere una pasta dal colore uniforme e mediamente morbida, coprirla e lasciarla riposare almeno 1 ora. Sfogliare il rosmarino

e lavarlo insieme alle foglie di salvia asciugando bene le due erbe aromatiche, sbucciare l’aglio e tritarlo finemente insieme a rosmarino e salvia, mettere il trito in un pentolino insieme a 5 cucchiai di olio di oliva, scaldare il battuto per 15 minuti circa a bagnomaria in modo che le erbe rilascino gli aromi senza alterare troppo la composizione dell’olio.

Sgusciare le noci, tostarle leggermente in un pentolino dal fondo spesso per 4-5 minuti mescolandole di frequente per non rischiare di bruciarle, intiepidirle, strofinarle tra le mani per eliminare la pellicina che si stacca naturalmente e tritarle, grattugiare non finemente il formaggio Vezzena e portare a ebollizione abbondante acqua. Stendere la pasta a 2 mm circa di spessore e ricavare delle tagliatelle leggermente più larghe del normale, lessarle per 3-4 minuti nell’acqua bollente salata, scolarle, condirle con l’olio alle erbe e reidratarle con un poco della loro acqua di cottura, adagiarle nei piatti, cospargere la superficie con le noci tostate e il formaggio servendo subito.

UNA NOTA

Con Giuseppe Capano ho tra l’altro pubblicato, per le edizioni Tecniche Nuove, un bellissimo, informatissimo e convenientissimo libro (costa appena 8,90 euro!) ricco di preziosi consigli e ricette, dal titolo Friggere bene, nel 2009; e anche questo volume, come il già citato, Olio di lago, offre utili delucidazioni intorno alla materia prima olio extra vergine di oliva.

Questa voce è stata pubblicata in L'olio entra in ricetta. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Tagliatelle autunnali con olio extra vergine di oliva Garda Dop profumato alle erbe

  1. Pingback: L’olio, a Trento, entra nella cucina dell’Enoteca – OlioOfficina

  2. Pingback: Cannoli croccanti con mousse di grana, asparagi e zabaione all’olio gardesano – OlioOfficina

  3. maria carla scrive:

    la ricetta è fantastica, acquistati tutti gli ingredienti, ma le noci di bleggio non sono proprio riuscita a trovarle, ho acquistato quelle di sorrento, perdonata?
    Perfetto l’accostamento con l’olio del garda, buonissimo, delicato, armonico. Lo utilizzerò anche per la maionese.
    Mi piacerebbe avere delle altre ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *