Ravioli ripieni di olio extra vergine gardesano con carboni di olive nere

Prosegue il nostro viaggio nei ricettari con  protagonista l’olio extra vergine di oliva. Questa volta ci affidiamo a Carlo Bresciani, chef presso l’Antica Cascina San Zago a Salò, nonché presidente dell’Associazione Cuochi Bresciani. Ho potuto apprezzare la sua cucina a Isola del Garda, nel corso di un evento organizzato dal Consorzio di tutela dell’olio gardesano. Esperienza memorabile. Da qui l’invito rivolto a Bresciani per elaborare un intero menu pubblicato nel mio libro Olio di lago. Garda Dop, edizioni Mondadori.

Ho scelto la seguente ricetta.

Ravioli ripieni di olio extra vergine con carboni di olive nere

PER 4 PERSONE

Ingredienti

300 g di pasta fresca

7 g di agar-agar

160 g di acqua

bianco d’uovo

grana padano

panna

250 g di olio extra vergine di oliva del Garda

sale a scaglie

Per i carboni di olive nere:

olive nere

zucchero

acqua

Preparazione

Per il ripieno: portare a ebollizione l’acqua con l’agar-agar; appena sciolto aggiungere l’olio di oliva e allontanare dal fuoco. Montare il liquido nel mixer. Per i carboni di olive: snocciolare le olive, bollirle in acqua e zucchero per 5 minuti, stenderle su una placca rivestita di carta ed essiccarle in forno per 3 ore a 80 °C.

Poi tirare sottile la pasta fresca, tagliare dei quadrati, pennellare con bianco d’uovo e farcire con il ripieno che intanto si sarà solidificato. Chiudere la pasta come un normale raviolo. Bollire i ravioli in acqua salata, condirli con grana sciolto in un po’ di panna. Decorare con i carboni di olive.

Questa voce è stata pubblicata in L'olio entra in ricetta. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Ravioli ripieni di olio extra vergine gardesano con carboni di olive nere

  1. Pingback: Cannoli croccanti con mousse di grana, asparagi e zabaione all’olio gardesano – OlioOfficina

  2. Sarebbe bello pensare a un ricettario in cui l’olio extra vergine di oliva fosse protagonsita assoluto

  3. Maria Carla scrive:

    molto invitante la ricetta, ed estremamente piacevole e istruttiva la lettura del libro”olio di lago”.Lettura che ti conforta in un pomeriggio cosi piovoso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *